Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali
This is SunRain Plone Theme
Tu sei qui: Home / "piacere, Piacenza" / la città / cosa vedere / musei / Piacenza Oil & Gas Museum - POGaM

Piacenza Oil & Gas Museum - POGaM

2.3125



Indirizzo: Via Scalabrini, 107


 

 

 

 

 

 

 

Il museo POGaM è visitabile solo su prenotazione contattando

Emilio Marani:
tel. 338-9896572, emidany@aliceposta.it
Germano Ratti :
tel. 333-5093138, germano.ratti.mdl@gmail.com   
Renato Passerini :
tel. 338-5426014, renatopasserini@libero.it 


Il museo si dispiega in due sezioni: la prima, ubicata all’interno del Museo Civico di storia naturale (Via Scalabrini 107), esplora il tema della formazione degli idrocarburi dal punto di vista geologico e fornisce un quadro sinottico del settore. La seconda trova sede nel collegato Padiglione Negrotti (Area Urban Center) e dipana il racconto dell’epopea petrolifera piacentina dai primordi per poi risalire alla fase “artigianale” (secoli XV-XVIII) e sviluppare, la

fase industriale (da fine dell’Ottocento ai giorni nostri).

Questi alcuni dei cardini sui quali il percorso museale legittima il ruolo di prima grandezza che la provincia di Piacenza ha avuto nella storia italiana del petrolio e del gas metano:

  • - Nel piacentino la conoscenza e l’uso del petrolio risale al periodo Romano Veleiate, per arrivare poi lungo la storia alla fase industriale sino all’affermazione mondiale di ENI, Edison e società di settore collegate.
  • - L’uso medicamentoso del petrolio portò l’antica Farmacia piacentina Corvi a produrre e distribuire su scala nazionale per diversi decenni “La Petrolina” preparazione medicinale efficace contro una serie di malanni puntualmente elencati nel museo.
  • - La provincia di Piacenza a livello di strutture petrolifere ha tre primati: nel 1908,  l’oleodotto di 29 chilometri che univa i cantieri della val Riglio con la raffineria di Fiorenzuola d’Arda, che costruita nel 1891, è stata la prima in Italia. Nel 1929 fu costruito il primo gasdotto italiano che partiva da  Podenzano (Pc) e portava il metano prima a Piacenza e poi a Milano.
  • - L’Agip ebbe in Podenzano (Piacenza) negli Trenta e Quaranta  del secolo scorso la propria direzione operativa.
  • - La provincia di Piacenza nel 1928 (Fonte Istat) estraeva oltre il 62% del greggio prodotto in Italia.
  • - Il “miracolo” del petrolio di Cortemaggiore fu la carta vincente di Mattei per convincere il Governo italiano a non liquidare l’Agip, ma aprire l’orizzonte che avrebbe permesso all’ENI di assurgere a livello internazionale e a incrinare il monopolio delle “Sette sorelle petrolifere”.

 

    27/04/2016 - 08/10/2014

    Share |