Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali
This is SunRain Plone Theme
Tu sei qui: Home / temi / tributi imposte canoni / Imposta di soggiorno

Imposta di soggiorno

Imposta a carico di chi pernotta nelle strutture ricettive e negli immobili a locazione breve del territorio comunale.

Il Consiglio Comunale, con deliberazione n. 54 del 11/12/2017, ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2018, l'imposta di soggiorno a carico di chi pernotta:

  • nelle strutture ricettive, come definite dalla normativa in materia di turismo: alberghi, residenze turistico-alberghiere, case e appartamenti vacanze, case per ferie, ostelli, affittacamere, case e appartamenti per vacanze, appartamenti ammobiliati per uso turistico, attività saltuarie di alloggio e prima colazione (bed & breakfast), agriturismi, strutture per il turismo rurale, aree attrezzate di sosta temporanea;
  • negli immobili destinati alle locazioni brevi (locazioni di abitazioni di durata non superiore a 30 giorni, ivi incluse quelle che prevedono la prestazione di servizi di fornitura di biancheria e di pulizia dei locali) stipulate da persone fisiche al di fuori dell'esercizio di attività di impresa, direttamente o tramite soggetti che esercitano attività di intermediazione immobiliare o soggetti che gestiscono portali telematici

ubicati nel territorio del Comune di Piacenza.

 

L'imposta è dovuta per persona e per ciascun soggiorno per notte fino ad un massimo di 4 pernottamenti consecutivi. Si ha consecutività anche quando, nello stesso soggiorno, sono coinvolte più strutture ricettive.
Sono soggetti all'imposta i non residenti che pernottano nelle strutture ricettive e negli immobili destinati alle locazioni brevi che si trovano nel Comune di Piacenza.
E' esclusa dall'imposta la sosta diurna.

 

Le tariffe dell'imposta di soggiorno sono le seguenti:

classificazione strutture ricettive (L.R. 28 luglio 2004, n. 16)
Importo Imposta di Soggiorno
importo imposta soggiorno

Alberghi a 4 stelle, 4 stelle superior, 5 stelle e 5 stelle lusso
Residenze turistico – alberghiere (R.T.A. – Residence) a 4 stelle
Case e appartamenti vacanze (C.A.V. – gestione imprenditoriale) a 4 soli

€ 2,00
Alberghi a 3 stelle e 3 stelle superior
Residenze turistico – alberghiere (R.T.A. – Residence) a 3 stelle
Case e appartamenti vacanza (gestione imprenditoriale) a 3 soli
Strutture agrituristiche a 3-4-5 girasoli/margherite
€ 1,00
Alberghi a 1 e 2 stelle
Residenze turistico-alberghiere (R.T.A. – Residence) a 2 stelle
Case e appartamenti vacanze (gestione imprenditoriale) a 2 soli
€ 0,50
Case per ferie, ostelli, affittacamere (room & breakfast, locande)
Case e appartamenti per vacanza (gestione non imprenditoriale)
Appartamenti ammobiliati per uso turistico Attività saltuaria di alloggio e prima colazione (B&B - bed and breakfast)
Strutture agrituristiche a 1-2 girasoli/margherite e strutture per il turismo rurale
Aree attrezzate di sosta temporanea
Immobili destinati alle locazioni brevi di cui all'art. 4 D.L. 24 aprile 2017, n. 50, stipulate da persone fisiche al di fuori dell'esercizio di attività di impresa, direttamente o tramite soggetti che esercitano attività di intermediazione immobiliare o soggetti che gestiscono portali telematici
€ 0,50

 

Sono previste diverse tipologie di esenzione dal pagamento dell'imposta che riguardano, in particolare, i minori, i soggetti che assistono degenti ricoverati, coloro che prestano servizio di volontariato o che soggiornano causa calamità naturali, gli studenti, gli autisti di pullman e gli accompagnatori turistici, i dipendenti della struttura ricettiva, il personale delle forze armate che soggiorna per esigenze di servizio.

 

Ai gestori della struttura ricettiva e ai soggetti che incassano il canone o che intervengono nel pagamento del canone (intermediari o gestori di portali telematici) degli immobili destinati alle locazioni brevi spetta l'onere di informare i propri ospiti dell'istituzione dell'imposta di soggiorno, di richiedere l'imposta rilasciandone quietanza, di compilare una dichiarazione quadrimestrale entro 15 giorni dalla chiusura del relativo quadrimestre (previa registrazione su apposita piattaforma informatica) e di provvedere al riversamento dell'imposta al Comune entro 15 giorni dalla chiusura del relativo quadrimestre.

 

Il Comune di Piacenza ha stabilito di affidare alla società ICA s.r.l. la gestione dell'imposta di soggiorno.

Informazioni, modulistica e regolamento comunale inerenti l'imposta di soggiorno sono disponibili al seguente indirizzo: http://www.icatributi.it/piacenza.

La società ICA s.r.l. ha sede in via XXIV Maggio 104
tel. 0523/334749 – fax 0523/316962
e-mail ica.piacenza@icatributi.it,
orari: dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 13; lunedì e giovedì dalle 15 alle 17

28/12/2017 - 22/12/2017

Share |