DESTINAZIONE TURISTICA EMILIA

Stati generali della ricerca Piacenza

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Ricerca veloce
Strumenti personali
This is SunRain Plone Theme
Tu sei qui: Home / temi / territorio / smart city

Piacenza Smart City

I progetti in corso e in programma per la smart city: processi interni e servizi online al cittadino, mobilità, ambiente, cultura e turismo, sicurezza, infrastrutture, protezione civile, gestione dell’energia, politiche giovanili e servizi socio-assistenziali logistica e polo fieristico.

La visione:Smart City come generatrice di valore su due livelli

1) amministrazione, organizzazione e partecipazione2) qualità della vita
  • migliore rapporto tra cittadino e PA
  • più facile utilizzo dei servizi – sia allo sportello sia on-line
  • riduzione dei tempi d’attesa
  • più efficace controllo e riduzione della spesa
  • maggiore disponibilità/creazione di risorse
  • maggiore partecipazione dei cittadini e senso d’appartenenza alla comunità
  • ottimizzazione della mobilità e dei parcheggi
  • miglior controllo dei parametri ambientali per l’adozione di politiche più efficaci
  • maggiore sicurezza e sorveglianza delle aree a rischio
  • prossimità alle fasce più deboli
  • valorizzazione e promozione del territorio
  • creazione e distribuzione di ricchezza

Le azioni smart city a Piacenza - tematiche


    Le azioni in corso

    • La riorganizzazione dell’Ente iniziata nel maggio 2018
      Costituzione di un team di professionalità diversificate (area strategica, tecnica, informatica e organizzativa) in capo al Dg che ha il compito di coordinare tutti i progetti di innovazione e di favorire il raggiungimento degli obiettivi smart
      Approccio:L’innovazione come strumento e non come obiettivo fine a se stesso; Attuazione di singoli progetti pur in un’ottica di sistema; Progettazioni rispondenti ai bisogni rilevati; Revisione della spesa
    • Ampliamento sportello protocollo generale al QUIC
      Benefici: incremento del 60% dell’orario settimanale di sportello, efficientamento dell’operatività dell’Ufficio Protocollo
      concluso (Progetto avviato ott. 2018) -Nessun costo -  Uffici coinvolti:  Servizi Demografici – Sistemi Informativi
    • T-Certifico. Rete di soggetti per il rilascio certificazioni
      Benefici: facilitazione e risparmio di tempo per il cittadino – soprattutto in aree periferiche con 70+ certificati/settimana
      Fase 1: T-Certifico nelle Tabaccherie: progetto avviato nell’nov. 2018 2018 - concluso
      Fase 2: altri soggetti esterni: conclusione prevista entro dic. 2019
      Nessun costo - Uffici coinvolti: Servizi Demografici – Sistemi Informativi - Comunicazione
    • Sistema di gestione coordinata delle Segnalazioni dei cittadini
      Progetto avviato, disponibilità  entro mar. 2019 - Costo previsto: ca € 5.000/anno -  Uffici coinvolti: URP - U.O. Servizi pubblici di impatto ambientale - Anagrafe canina - Manutenzione -Viabilità - Segreteria Sindaco - Corpo PM - Comunicazione
    • Re-ingegnereizzazione, dematerializzazione e sviluppo online procedimenti con integrazione PagoPa : COSAP, passi carrai, pubblicità
      Benefici: efficientamento delle procedure e dei controlli
      In corso, conclusione entro dic. 2019 - Costo previsto: 20.000 -  Uffici coinvolti: Servizio Entrate – Mobilità – Marketing – Manutenzione - Verde pubblico – Pianificazione urbanistica – Sistemi Informativi
    • Azioni di promozione e diffusione di SPID (sistema pubblico identità digitale)
      SPID come strumento AGID unico di accreditamento e autenticazione del cittadino per accedere ai servizi della PA – gestione centralizzata della sicurezza
      In cooperazione con Lepida (gestore accreditato per il rilascio delle credenziali)
      Benefici: riduzione degli oneri di gestione, maggior efficacia comunicativa
      Avvio: anno 2019 - Costo previsto: in corso di definizione  - Uffici coinvolti: Sistemi Informativi - Comunicazione
    • Portale del contribuente con App (visualizzazione o modifica della posizione tributaria e pagamento IMU/-TASI e dichiarazioni TARI)
      Progetto avviato, conclusione prevista 1°sem. 2019 - Costo previsto: 18.000 € -Uffici coinvolti: Servizio Entrate – Sistemi Informativi
    • Aggiornamento e riorganizzazione Sistema Informativo Territoriale
      SIT come strumento di organizzazione dei dati territoriali, indispensabile per la gestione del territorio e per le scelte programmatiche che lo riguardano (programmazione generale e settoriale, pianificazione e attività progettuali)
      Progetto avviato, conclusione prevista 2°sem. 2019 - Costo previsto: in corso di definizione - Uffici coinvolti: Sistemi Informativi – PM – Pianificazione urbanistica – Infrastrutture e LLPP – Entrate – Servizi al cittadino – Sociali – Marketing - SUEAP
    • Nuovi servizi demografici online
      A partire dal Cambio di Domicilio, (in aggiunta ai certificati già rilasciabili online, circa 20)
      Benefici: sensibile riduzione dei tempi di attesa da parte del cittadino e del carico di lavoro dello sportello
      Avvio: 1° sem. 2019 - Costo previsto: in corso di definizione - Uffici coinvolti: Servizi Demografici – Sistemi Informativi – Servizio Entrate
    • Pagamento delle refezioni scolastiche sul circuito PagoPa (piattaforma    digitale unica per i pagamenti alla Pubblica Ammin.)
      Realizzazione della piattaforma ICT, ridefinizione dei processi di gestione delle iscrizioni e dell’erogazione ottimizzata dei pasti
      Benefici: facilitazioni per il cittadino, semplificazione e maggior controllo da parte dell’Ente
      Progetto avviato 2 sem. 2018 –  Costo: 137.000 € - Uffici coinvolti: Servizi Educativi e Formativi - Sistemi Informativi – Risorse Economiche
    • Estensione dei servizi pagabili con PagoPA
      Servizi previsti : pagamento sanzioni, rette asili nido, campi estivi
      Avvio: anni 2019/2020 - Costo previsto: da definire - Uffici coinvolti: Sistemi Informativi – Bilancio - strutture che richiedono pagamenti cittadino/impresa

    • Costruzione di un portale delle opere pubbliche e monitoraggio cantieri
      Fase 1: entro dic. 2019;  Fase 2: integrazione con altri strumenti di programmazione OO.PP/SIT entro dic. 2020 - Costo previsto: da definire - Uffici coinvolti: Infrastrutture e LLPP – Sistemi Informativi – Bilancio - Comunicazione
    • Elaborazione di un progetto per l'adozione di un sistema di misurazione della qualità dei servizi
      Avvio previsto entro dic. 2019 - Costo previsto (progetto): nessuno - Uffici coinvolti: principali strutture che erogano servizi




    I prossimi obiettivi

     

    mobilità

    • gestione intelligente dei parcheggi: app per il pagamento della sosta, parcometri con carta di credito/bancomat
    • trasporto pubblico: app di smart ticketing per acquisto biglietto online/segnalazione della puntualità, integrazione con paline intelligenti
    • viabilità: rilevazione e segnalazione code, monitoraggio condizioni puntuali del traffico su tratte critiche, smart signage con integrazione con pannelli a messaggio variabile nuovi o esistenti

    in sinergia con il gestore del trasporto e dei parcheggi


    ambiente

    • qualità dell’aria: estensione della rete con sensori IoT grazie all’infrastruttura d’illuminazione
    • segnalazione di situazioni di degrado:  app ad uso del cittadino per la segnalazione di situazione di degrado urbano, ridefinizione dei ruoli e dei processi organizzativi a supporto
    • servizi ecologici e ambientali: ottimizzazione della raccolta (percorsi, numero d’interventi), cassonetti intelligenti con tessera individuale, cassonetti dedicati alla raccolta dei rifiuti elettronici

    in sinergia con l’Agenzia Regionale, consorzi, affidatari di servizi di riferimento


    cultura e turismo

    • App Piacenza: app d’informazione turistica integrata con «beacon» localizzati sul territorio; fruizione delle informazioni interattiva con l’utente; predisposizione all’informazione presso sedi dell’Ente (tipologia di servizi, orari d’apertura al pubblico,..); facile aggiornamento a supporto di nuovi eventi; predisposizione per il supporto di disabilità (ipovedenti/non vedenti)
    • totem informativi: informazione al pubblico; comunicazione di eventi, indirizzo di luoghi d’interesse; contenuti pubblicitari

     

    sicurezza

    • controllo dei veicoli in transito: estensione della rete di videocamere lettura targhe e delle funzionalità evolute dell’attuale piattaforma di gestione, controllo transito merci pericolose; integrazione con Sistema Central. Nazionale Transiti e Targhe (SCNTT) del Min. dell’Interno
    • videosorveglianza di contesto: estensione   della   rete   di   videocamere di contesto/osservazione in aree critiche; potenziamento infrastruttura ICT a supporto

    in sinergia con Questura, Prefettura, Forze dell’Ordine


    infrastrutture

    • monitoraggio strutturale: realizzazione di una rete di sensori IoT per il monitoraggio strutturale d’infrastrutture critiche: strade, cavalcavia, ponti, edifici di proprietà
    • monitoraggio zone a rischio esondazione: realizzazione di una rete di sensori IoT «early warning» per la mitigazione del rischio associato a fenomeni stremi quali le esondazioni

    in sinergia con Provincia, Anas, Concess. Autostr. RFI, AIPO, Consorzio di Bonifica,..

     

    energia – smart metering & smart lighting

    • monitoraggio e controllo dei consumi idrici: in edifici di proprietà, impianti sportivi, in aree aperte (es. giardini, parchi, fontane)
    • monitoraggio e controllo dei consumi elettrici ➢ in edifici di proprietà, impianti sportivi: illuminazione    adattiva/dimmeraggio    (es.    in    aree    recintate, lungo piste ciclabili)

    in sinergia con IREN, LEAP, Citelum, Politecnico Mi


    politiche giovanili e servizi socio-assistenziali

    • utilizzo delle funzionalità native della CIE per la verifica dell’età a fronte di: consumo di alcolici, acquisto di tabacchi
    • servizi di teleassistenza: compartecipazione con ASL a progetti di teleassistenza, telesoccorso, mitigazione dell’abbandono a favore di persone disagiate e/o malati cronici

    in sinergia con ASL, IVRI,..


    logistica e polo fieristico

    • realizzazione o estensione di infrastrutture asservite a: sicurezza nelle aree di parcheggio asservite (videosorveglianza); monitoraggio del rispetto dell’ambiente da parte degli utenti; ampliamento degli impianti d’illuminazione; estensione della metodologia «App Piacenza»: percorsi tematici assistiti all’interno di Piacenza Expo; conseguente raccolta di dati utili al Marketing Territoriale

    in sinergia con Piacenza EXPO (APEA), Lab Aperto, ITL, Consorzio Uno/DueAP3,.


    La strategia per raggiungere gli obiettivi

     

    • Come: con il cittadino al centro: dialogo con l’Amministrazione, partecipazione attiva, interpretazione dei bisogni, ottimizzazione dell’impiego delle risorse per la risposta concreta.
    • Strumenti e infrastrutture abilitanti: Governance strategica; Project financing; Piano Smart City; valutazione della realizzazione di un’infrastruttura di rete in ottica IoT allo stato dell’arte – condivisa, flessibile e scalabile – anche sfruttando la rete d’illuminazione
    • Stakeholder coinvolti: Cittadini; Associazioni , reti d’imprese, portatori d’interesse protagonisti del territorio (Provincia, Consorzi,… ) apportatori d’esperienza e di best practice
    • Primo passo: un’azione integrata: Comune;  altre Pubbliche Amministrazioni; società concessionarie di servizi pubblici locali (trasporto, ciclo rifiuti, pubblica illuminazione, parcheggi); realtà produttive interessate da possibili sviluppi applicativi; piano di smart-city condiviso