DESTINAZIONE TURISTICA EMILIA

Tu sei qui: Home / temi / territorio / recupero aree militari e demaniali / protocolli, accordi / Acquisizione di cinque beni demaniali

Accordo di valorizzazione e acquisizione di cinque beni demaniali

24 ottobre 2016 - Agenzia del demanio, MiBACT e Comune di Piacenza hanno sottoscritto un Accordo di valorizzazione riguardante cinque beni dello Stato, per i quali è stato contestualmente formalizzato il trasferimento gratuito in favore del Comune di Piacenza, in attuazione al cosiddetto federalismo culturale.

Oggetto dell’accordo sono

  • l’ex area militare del Laboratorio Pontieri (già inserita nel percorso europeo del progetto Urbact Maps),
  • alcuni beni di pregio del patrimonio storico artistico cittadino, quali Porta Borghetto, Bastione Corneliana e Sant’Agostino,
  • la ex rimessa locomotori Berzolla,  fulcro di uno dei due ambiti di riqualificazione urbana che l’Amministrazione comunale ha candidato al cosiddetto “Bando Periferie”, per il quale il Governo ha annunciato, in occasione della recente assemblea nazionale Anci, un ulteriore stanziamento di fondi a copertura di tutte le richieste pervenute, dai 500 milioni inizialmente previsti a complessivi 2,1 miliardi di euro.

 

 

Con l’Accordo e l’Atto di trasferimento i beni diverranno di proprietà dell’Amministrazione comunale, che si assume l’onere della loro valorizzazione nel rispetto delle linee tracciate nel Programma di Valorizzazione concertato tra i tre soggetti sottoscrittori.

In tempi brevi verranno avviate le pratiche relative alla ricerca degli operatori cui affidare i singoli beni attraverso lo strumento della Concessione di Valorizzazione.

Sono intervenuti per l’Agenzia del Demanio il direttore generale Roberto Reggi e il direttore regionale Antonio Ficchì, il segretario regionale del MiBACT Sabina Magrini, il sindaco Paolo Dosi e l’assessore alla Pianificazione e Rigenerazione urbana Silvio Bisotti.

16/05/2017 - 24/10/2016