DESTINAZIONE TURISTICA EMILIA

Tu sei qui: Home / Temi / Sociale / Contributi e agevolazioni economiche / Per tutta la cittadinanza / Reddito di Solidarietà (ReS)

Reddito di Solidarietà (ReS)

Il Reddito di Solidarietà è stata una misura della Regione Emilia-Romagna diretta a contrastare la povertà, l'esclusione sociale e la disuguaglianza, nonché a promuovere la crescita sociale ed economica delle persone, tramite l'accesso al lavoro e la valorizzazione delle competenze.

attenzione- Con l'introduzione del Reddito di Cittadinanza non è più possibile presentare domanda di Reddito d'Inclusione

- Con i pagamenti avvenuti a fine agosto 2020  la misura è terminata.


La misura del Reddito di Solidarietà (ReS) è stata una misura regionale diretta a integrare la misura nazionale del Reddito d'inclusione.

Modalità dal 1 luglio 2018



Al ReS accedevano i nuclei familiari, ammessi alla misura nazionale del Reddito d'Inclusione, residenti in Regione Emilia-Romagna da almeno ventiquattro mesi continuativi.

Altre informazioni
Il beneficio economico veniva erogato nell'ambito del progetto personalizzato, di attivazione sociale e di inserimento lavorativo, previsto per il ReI e finalizzato a superare le condizioni di difficoltà del richiedente e del relativo nucleo familiare.

Il ReS aveva la stessa durata della misura nazionale ReI, pari a 18 mensilità, superate le quali il sostegno non poteva essere richiesto se non trascorsi almeno sei mesi dall'ultimo beneficio percepito.

Il contributo veniva erogato in 18 rate mensili di pari importo attraverso l'accredito di una carta prepagata.

L'ammontare del beneficio economico si basava sulla numerosità del nucleo familiare secondo il seguente schema:
- nucleo familiare di 1 membro - 110,00 euro mensili
- nucleo familiare di 2 membri - 172,70 euro mensili
- nucleo familiare di 3 membri - 224,40 uero mensili
- nucleo familiare di 4 membri - 270,60 euro mensili
- nucleo familiare di 5 membri - 313,50 euro mensili
- nucleo familiare di 6 o più membri - 352,00 euro mensili


 

Modalità fino al 30 giugno 2018

 

Coloro che avevano presentato domanda per il Reddito di Solidarietà entro il 30 giugno e erano già beneficiari della misura, proseguivano a ricevere il beneficio economico con le precedenti modalità, anche dopo il 1 luglio 2018.

Rimaneva comunque la possibilità di presentare, in alternativa, domanda di Reddito di Inlcusione.

L'erogazione del Reddito di Solidarietà avveniva sempre attraverso l'accredito su carta acquisti prepagata in 6 rate bimestrali di uguale importo.
Il beneficio economico era concesso per un periodo massimo di 12 mesi.

L'ammontare del beneficio economico si basava sulla numerosità del nucleo familiare secondo il seguente schema:
- nucleo familiare di 1 membro - 80 euro mensili
- nucleo familiare di 2 membri - 160 euro mensili
- nucleo familiare di 3 membri - 240 uero mensili
- nucleo familiare di 4 membri - 320 euro mensili
- nucleo familiare di 5 o più membri - 400 euro mensili

Tale importo poteva essere ridotto in base ad altri contributi economici già percepiti dai componenti del nucleo familiare:

  • Carta Acquisti ordinaria
  • Assegno di natalità - Bonus bebè (per la sola parte relativa all'incremento previsto per i nuclei familiari con Isee inferiore a 7.000€)
  • Assegno per il nucleo familiare numeroso.

 

 

Per saperne di più

InformaSociale

Sportello InformaFamiglie&Bambini

Sportello Informativo di via Martiri della Resistenza n.8/A


torna alla homepage della sezione Informasociale
Sportello di orientamento ai servizi socio-sanitari


Emergenza sanitaria Coronavirus

Modifiche all'operatività degli uffici e ad altre attività e scadenze a causa dell'emergenza sanitaria.
> maggiori informazioni