DESTINAZIONE TURISTICA EMILIA

Bando affitto 2021

Bando per la concessione di contributi per il sostegno all'accesso alle abitazioni in locazione site nel Comune di Piacenza. Domande dalle ore 14.00 del 18 febbraio alle ore 14.00 del 19 marzo 2021.

La misura mira a sostenere le famiglie in difficoltà nel pagamento dei canoni di locazione ad uso abitativo in conseguenza della emergenza sanitaria causata dal virus Covid-19.

1) Requisiti
Possono presentare istanza i cittadini che, alla data di presentazione della domanda, siano in possesso dei seguenti requisiti:

    A- Cittadinanza
      A1 - Cittadinanza italiana;
      oppure
      A2 -  Cittadinanza di uno Stato appartenente all’Unione europea;
      oppure
      A3 - Cittadinanza di uno Stato non appartenente all’Unione europea per gli stranieri che siano muniti di permesso di soggiorno di durata di almeno 1 anno o permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo ai sensi del D. Lgs. N. 286/98 e successive modifiche

        B- Residenza / domicilio
          Residenza o Domicilio nel comune di Piacenza nonché nell'alloggio oggetto del contratto di locazione o dell’assegnazione in godimento per il quale si richiede il contributo.

            C- Titolarità di un contratto per un alloggio a uso abitativo
              C1 - Titolarità di un contratto di locazione a uso abitativo per un alloggio sito nel comune di Piacenza, in corso di validità all'atto di presentazione della domanda, redatto ai sensi dell’ordinamento vigente al momento della stipula e regolarmente registrato presso l’Agenzia delle Entrate. In caso di contratto in corso di registrazione presso l’Agenzia delle Entrate, sono ammessi a contributo solo i contratti con la relativa imposta pagata.
              oppure
              C2- Titolarità di un contratto di assegnazione in godimento di un alloggio di proprietà di Cooperativa di abitazione sito nel comune di Piacenza, con esclusione della clausola della proprietà differita. La sussistenza della predetta condizione deve essere certificata dal rappresentante legale della Cooperativa assegnante. Tale certificazione deve essere obbligatoriamente allegata alla domanda.

                D- Situazione economica

                  Possono fare richiesta i nuclei familiari:

                  1) I nuclei famigliari aventi ISEE ordinario oppure corrente desunto dall’attestazione emessa dall’INPS nell’anno 2021 non superiore ad € 17.154,00 (Graduatoria 1)

                  oppure

                  2) I nuclei famigliari aventi ISEE ordinario oppure corrente desunto dall’attestazione emessa dall’INPS nell’anno 2021 compreso tra € 0,00 ed € 35.000,00 (Graduatoria 2) che vivono:
                  a. in un alloggio di edilizia residenziale pubblica ERP
                  b. in un alloggio NON di edilizia residenziale pubblica
                  che hanno subito perdita o diminuzione rilevante del reddito famigliare superiore al 20% per cause riconducibili all’emergenza COVID-19 nel trimestre marzo-aprile-maggio 2020 rispetto allo stesso periodo del 2019.

                  Nel caso non sia disponibile il valore ISEE dell’anno 2021 è possibile fare domanda con l’ISEE dell’anno 2020.

                  Con riferimento esclusivamente al punto 2):

                  A) la perdita o diminuzione rilevante del reddito famigliare è dovuta, a titolo esemplificativo e non esaustivo, alle seguenti motivazioni:
                  - cessazione o mancato rinnovo del rapporto di lavoro subordinato o atipico (ad esclusione delle risoluzioni consensuali o di quelle avvenute per raggiunti limiti di età);
                  - cassa integrazione, sospensione o consistente riduzione dell’orario di lavoro per almeno 30 gg;
                  - cessazione, sospensione o riduzione di attività libero professionale o di impresa registrata;
                  - lavoratori o lavoratrici stagionali senza contratti in essere ed in grado di documentare la prestazione lavorativa nel 2019;
                  - malattia grave o decesso di una componente del nucleo famigliare (anche dovute da cause diverse dal COVID-19).

                  Eventuali ulteriori o diverse motivazioni devono comunque essere chiaramente riconducibili all’emergenza COVID-19.

                  B) La riduzione del reddito dell'intero nucleo famigliare dovuta al COVID-19 deve essere debitamente documentata. Tale riduzione deve essere autocertificata, da un componente del nucleo ISEE, con le conseguenze anche penali in caso di dichiarazione fraudolenta, e supportata dalla presentazione di adeguata documentazione (buste paga, certificazioni del datore di lavoro, fatture ecc.) per le successive verifiche da parte del Comune.

                   

                  2) Casi di esclusione dal contributo
                  Sono cause di esclusione dal contributo le seguenti condizioni del nucleo famigliare ISEE:
                  - avere ricevuto nell'anno 2021 la concessione di un contributo del Fondo per l’ “emergenza abitativa”;
                  - avere ricevuto nell'anno 2021 la concessione di un contributo del Fondo per la “morosità incolpevole”;
                  - essere beneficiario del reddito di cittadinanza o pensione di cittadinanza;
                  - essere assegnatario di un alloggio di Edilizia Residenziale Pubblica (motivo di esclusione solo dalla Graduatoria 1).

                   

                  3) Graduatoria
                  Le domande ammesse saranno collocate in due graduatorie distinte comprendenti:
                  1. nuclei famigliari con ISEE compreso tra € 0,00 ed € 17.154,00
                  2. nuclei famigliari con ISEE compreso tra € 0,00 ed € 35.000,00, con calo di reddito a causa del COVID-19.
                  All’interno delle due graduatorie, le domande saranno collocate in ordine decrescente di incidenza del canone sul valore ISEE. In caso di incidenza uguale (approssimata alla seconda cifra decimale), ha la precedenza la domanda con valore ISEE più basso. In caso di domande con medesimo valore ISEE (compreso il caso di domande con valore ISEE 0), ha la precedenza la domanda con il canone di locazione di importo più alto.


                  4) Entità del contributo
                  Il contributo concedibile sia per la graduatoria 1 sia per la graduatoria 2 è una somma fissa pari a tre mensilità di affitto, per un importo massimo complessivo di 1.500,00 euro. I soggetti interessati dovranno quindi indicare, nell’apposita sezione della domanda di partecipazione, l’ammontare del canone di affitto mensile.
                  L'assegnazione del contributo avverrà scorrendo le due graduatorie fino a esaurimento dei fondi disponibili.

                  In caso l'inquilino risulti moroso, il contributo verrà corrisposto direttamente al proprietario di casa o ad Acer in caso di alloggi ERP.

                  Quest'anno la procedura sarà diversa rispetto agli altri anni in quanto i suddetti atti regionali non hanno previsto alcun riparto di risorse ai Comuni, ma esclusivamente le modalità di raccolta del fabbisogno.
                  Solo successivamente alla raccolta delle domande e con atti successivi, la Regione renderà noto lo stanziamento complessivo garantito al Comune di Piacenza, il quale procederà alla concessione dei contributi spettanti agli aventi diritto utilmente posizionati nella graduatoria, fino ad esaurimento dello stanziamento garantito. Pertanto, ad oggi, le tempistiche di erogazione dei contributi agli aventi diritto, non sono note né preventivabili.

                   

                  5) Come presentare domanda
                  La domanda può essere presentata da un componente del nucleo ISEE maggiorenne, anche non intestatario del contratto di locazione, purché residente o avente dimora nel medesimo alloggio oggetto del contratto di locazione stesso. È ammessa la presentazione di una sola domanda per nucleo familiare.
                  La domanda potrà essere presentata dalle ore 14:00 del giorno 18 FEBBRAIO 2021 e fino alle ore 14:00 del giorno 19 MARZO 2021 (non sono ammesse deroghe) secondo le seguenti modalità:

                    • mediante compilazione al link sottostante (Compila modulo di richiesta) e con credenziali SPID (sistema unico di accesso con identità digitale);
                    • mediante compilazione del modulo cartaceo scaricabile a fondo pagina.

                   

                    Le modalità di presentazione della domanda cartacea sono le seguenti:

                    • trasmissione via mail/PEC all’indirizzo PEC: protocollo.generale@cert.comune.piacenza.it;
                    • raccomanda A/R indirizzata a:
                      Comune di Piacenza- Servizio Servizi Sociali - Via Taverna, 39 - 29121 PIACENZA
                      che deve pervenire tassativamente entro il giorno 19 marzo 2021 alle ore 14.00.
                      Farà fede la data e l’ora di ricezione del protocollo. Non sono ammesse deroghe.


                    Si ricorda che è attivo un Servizio gratuito di assistenza nella compilazione della domanda cartacea da parte dei CAF convenzionati con il Comune di Piacenza, a fondo pagina è disponibile l'elenco.

                     

                    Per i cittadini che intendano presentare domanda online, ma sono privi di computer e stampante, sono a disposizione le postazioni Self del Comune in via Taverna, 39 e in via XXIV Maggio, 28.
                    Per prenotarsi e accedere su appuntamento alle postazioni a disposizione, ci si può rivolgere agli sportelli InformaSociale, telefonando, per la postazione Self di via Taverna, 39, allo 0523.492731 dal lunedì al sabato dalle 9 alle 12.30 e nei pomeriggi di lunedì e giovedì dalle 15.30 alle 17.30; mentre per la postazione di via XXIV Maggio, 28 si può telefonare allo 0523.492022 dal lunedì al venerdì - eccetto il martedì - dalle 8.45 alle 13 e nei pomeriggi di lunedì e giovedì dalle 15.30 alle 17.30.

                     



                     

                    6) Allegati
                    Alla domanda deve essere obbligatoriamente allegata la seguente documentazione (nel modulo online sono specificati i formati ammessi), a pena esclusione:

                      • copia della ricevuta di registrazione del contratto in corso di validità ed eventuale proroga (in caso di contratto in corso di registrazione, fotocopia della documentazione comprovante l’avvenuto pagamento della relativa imposta);
                      • dichiarazione sottoscritta dal locatore (proprietario di casa), corredata da documento di identità (in corso di validità) di quest’ultimo attestante la regolarità o meno del pagamento, da parte dell'inquilino, del canone di locazione in riferimento all'ultimo anno (febbraio 2020 – febbraio 2021) su modulo reperibile/scaricabile a fondo pagina; sono esclusi da tale adempimento i nuclei assegnatari di un alloggio ERP;
                      • copia del codice iban del richiedente o del locatore in caso di morosità (gli assegnatari di alloggi ERP in caso di morosità NON dovranno allegare la copia del codice iban del proprietario);
                      • solo per i cittadini non comunitari: fotocopia del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo (ex carta di soggiorno) o permesso di soggiorno di almeno un anno in corso di validità OPPURE ricevuta che attesta l'avvenuta presentazione dell'istanza di rinnovo del permesso di soggiorno;
                      • solo per coloro che rientrano nella Graduatoria 2: documentazione comprovante la riduzione del reddito dell'intero nucleo familiare superiore al 20% nel trimestre di marzo, aprile, maggio 2020 rispetto al medesimo periodo 2019, causata dall'emergenza covid-19 (es. buste paga di Marzo, Aprile, Maggio 2019 e buste paga di Marzo, Aprile, Maggio 2020 di tutti i componenti della famiglia che hanno percepito un reddito; oppure fatture relativamente i periodi suddetti, lettera di licenziamento, etc..);
                      • solo per coloro che presentano la domanda in modalità cartacea: copia del documento di identità del richiedente in corso di validità.

                     

                    7) Altre informazioni
                    Per informazioni, l’interessato può telefonare al 331 7476639 aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 11 oppure scrivere una mail all'indirizzo dedicato: bandoaffitto2021@comune.piacenza.it
                    Sul sito Internet www.comune.piacenza.it si possono trovare le informazioni relative al bando, i moduli e l'elenco della documentazione da presentare.

                    torna alla homepage della sezione Informasociale
                    Sportello di orientamento ai servizi socio-sanitari


                    Emergenza sanitaria Coronavirus

                    Modifiche all'operatività degli uffici e ad altre attività e scadenze a causa dell'emergenza sanitaria.
                    > maggiori informazioni