DESTINAZIONE TURISTICA EMILIA

Stati generali della ricerca Piacenza

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Ricerca veloce
Strumenti personali
This is SunRain Plone Theme
Tu sei qui: Home / temi / sociale / Contributi e agevolazioni economiche / altri contributi e agevolazioni / Long Term Care - Ricoveri in Strutture Residenziali 2017

Long Term Care - Ricoveri in Strutture Residenziali 2017

Inps ha aperto un bando rivolto a persone ricoverate presso strutture residenziali, per il riconoscimento di contributi a copertura totale o parziale del costo del servizio.

attenzione Inps ha comunicato che per tutti i beneficiari al 31 dicembre 2018, il termine di validità del bando "Progetto Long Term Care 2017" è differito fino al 30 giugno 2019.

 

È finalizzato al riconoscimento di 600 contributi a carico della Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali e 10 contributi a carico della Gestione speciale di previdenza Gruppo Poste Italiane S.p.A.

 

A chi si rivolge
I titolari del diritto sono:

  • i dipendenti e pensionati iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali;
  • i pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici;
  • i dipendenti e pensionati della Gestione Fondo IPOST;


I beneficiari del contributo sono coloro che necessitano di cure di lungo periodo, già ricoverati (o che intendano ricoverarsi) presso strutture residenziali, purchè rientranti nelle seguenti categorie:

  • il titolare del diritto;
  • il coniuge del titolare;
  • il coniuge del titolare deceduto e senza diritto alla pensione di reversibilità del coniuge stesso, in qualità di “genitore superstite” e il coniuge del titolare privo di potestà genitoriale, in qualità di “genitore richiedente”;
  • l’altro genitore, ancorché non coniugato con il titolare del diritto, in caso di decesso di quest’ultimo o in caso di titolare del diritto privo della potestà genitoriale;
  • il tutore/curatore/amministratore di sostegno del beneficiario;
  • i soggetti legati al titolare da unione civile o convivente ex legge n. 76/2016.

 

Come e quando fare domanda
È possibile inviare le richieste, muniti del PIN dispositivo, attraverso una delle seguenti modalità:

  • in via telematica;
  • contattattando il Contact Center dell'Inps;
  • presso i seguenti CAF:
    Acli viale Beverora,18/B - tel. 0523 320754
    Cisl via P. Cella, 15/17 - tel. 0523 464700;
    Uil via Martiri della Resistenza, 4 - tel. 0523 334327

Il richiedente al momento della presentazione della domanda deve aver presentato la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per la determinazione dell’Isee sociosanitario residenze valido al momento della presentazione della domanda, in cui compare il beneficiario. Le suddette attestazioni vengono acquisite direttamente dall’Istituto.

 

Altre informazioni

  • Inps, entro il 24 maggio 2017 ha pubblicato sul sito www.inps.it la graduatoria degli ammessi con riserva, in ordine
    crescente di Isee sociosanitario residenze in corso di validità, per coloro che non hanno provveduto a presentare domanda entro il 4 maggio 2017.
  • La prestazione, inizialmente riconosciuta fino al 31 dicembre 2018, è prorogata al 30 giugno 2019.
  • Tutti coloro che devono inviare la domanda telematica, ma non sono dipendenti iscritti alla Gestione Unitaria delle Prestazioni Creditizie e Sociali e i pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici, devono presentare opportuna richiesta d'iscrizione in banca dati all'Istituto, tramite il modulo presente nella sezione "Modulistica" del sito www.inps.it

 

Per saperne di più

Contenuti correlati
Long Term Care - Bando 2017

torna alla homepage della sezione Informasociale
Sportello di orientamento ai servizi socio-sanitari