DESTINAZIONE TURISTICA EMILIA

Stati generali della ricerca Piacenza

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Ricerca veloce
Strumenti personali
This is SunRain Plone Theme
Tu sei qui: Home / temi / sicurezza / Polizia Municipale / guide pratiche PM / segnalazioni ed esposti

segnalazioni ed esposti

Come comportarsi in caso di abusivismo edilizio e rumori molesti.

Come devo comportarmi in caso di abusivismo edilizio?
Le violazioni alle Leggi urbanistiche sono al primo posto fra gli illeciti contro il territorio.
In questo campo la Polizia Municipale effettua molteplici controlli, originati da propria iniziativa, da indicazioni delle istituzioni comunali o circoscrizionali, da segnalazioni di cittadini e da richieste dell’Autorità Giudiziaria.
In particolare vengono controllate concessioni, autorizzazioni, cambi di destinazione d’uso, varianti in corso d’opera, lavori in difformità, lottizzazioni abusive, ecc.; è di sua competenza anche la scrupolosa protezione dei vincoli di varia natura a cui sono sottoposte vaste zone (aree archeologiche, parchi, ecc. ).

Tali controlli comportano una seria di accertamenti sia di Polizia Giudiziaria che di Polizia Amministrativa.

Sotto il primo profilo, la Polizia Municipale ha il compito di prendere notizia dei reati, impedire (attraverso il sequestro) che vengano portati a ulteriori conseguenze, ricercarne gli autori, procedere alla comunicazione delle notizie di reato, acquisire tutte le notizie utili per la formazione delle prove.

Conseguentemente, sia per l’aspetto penale che amministrativo è compito dell’Agente di Polizia Municipale redigere tutti quegli atti sulla base dei quali si formalizzeranno i provvedimenti di sospensione lavori,
demolizione, acquisizione al patrimonio comunale, o di eventuali sanzioni pecuniarie.

È da sottolineare che, poiché la maggior parte delle violazioni in materia edilizia ha rilevanza penale, l’impegno dell’operatore di Polizia Municipale inizia con l’accertamento delle violazioni e prosegue fino al processo giudiziario.
È bene ricordare, infine, che ogni cittadino può segnalare eventuali abusi, attraverso fax al n. tel. 0523/492121 o inviando una email all'indirizzo poliziamunicipale@comune.piacenza.it


rumori

Come devo comportarmi in caso di rumori molesti?
Se il disturbo alla quiete proviene da un appartamento  di un edificio condominiale occorre rivolgersi all’amministratore dello stabile affinché provveda a far rispettare le disposizioni del regolamento  condominiale.
Nel caso il disturbo riguardi una sola persona o una famiglia, ben determinata, si dovrà ricorrere ad un procedimento civile, ai sensi dell’art. 844 del codice civile relativo alle immissioni rumorose.

Se invece viene molestato un numero indeterminato di persone trova applicazione l’art. 659 del codice penale ed in tal caso occorre presentare denuncia ad un organo di Polizia.

La legge n° 447/95 , il d.p.C.M. 14/11/91 e i regolamenti comunali prevedono i livelli d’intensità sonora ammessi sia di giorno che di notte nelle zone industriali e nei centri urbani.

Un controllo dei livelli di rumorosità può essere richiesto all’A.R.P.A., Azienda Regionale per la Prevenzione e l’Ambiente , che è dotata della strumentazione necessaria per questo tipo di verifiche.

16/05/2017 - 01/06/2016

Polizia municipale home