DESTINAZIONE TURISTICA EMILIA

Stati generali della ricerca Piacenza

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Ricerca veloce
Strumenti personali
This is SunRain Plone Theme
Tu sei qui: Home / temi / sicurezza / Polizia Municipale / guide pratiche PM / Sanzioni amministrative / Riduzione del 30% su alcune sanzioni se pagate entro 5 giorni

Riduzione del 30% su alcune sanzioni se pagate entro 5 giorni

Dal 21 agosto 2013.

sanzioneL'importo della sanzione viene ridotto del 30% se il pagamento è effettuato entro 5 giorni (data di valuta) dal momento in cui si riceve il verbale su strada o mediante notifica postale.

Il conteggio parte dal giorno in cui è avvenuta la contestazione del verbale (consegnato nelle mani del trasgressore), la notifica (ricevuta per posta o con altre modalità previste dalla legge). Nel caso del preavviso lasciato sul parabrezza l'importo indicato è già ridotto del 30% ed il pagamento scontato è consentito entro 7 giorni dalla data del preavviso stesso. Trascorsi i 7 giorni, senza che il trasgressore abbia effettuato il pagamento, scatterà la notifica e dal ricevimento della stessa si avrà tempo 5 giorni per il pagamento scontato del 30% dopodiché l'importo della sanzione dovrà essere pagato per intero.

L'agevolazione si applica alle sanzioni elevate o notificate a partire dal 16 agosto (i.e. 5 giorni precedenti alla pubblicazione della legge).


La riduzione è applicabile nei seguenti casi:

  • preavviso di accertamento lasciato sul parabrezza del veicolo (tipico esempio è il divieto di sosta);
  • verbale contestato direttamente o notificato per posta o con altre modalità previste dalla legge.

 


La riduzione NON è applicabile per le seguenti infrazioni stradali:

  • violazioni per cui non è ammesso il pagamento in misura ridotta (art. 202, commi 3 e 3 bis CdS) quali, ad esempio, il non fermarsi all’alt oppure la circolazione con patente o carta di circolazione ritirata;
  • violazioni per cui è prevista la sanzione accessoria della confisca del veicolo quali, ad esempio, la circolazione di un veicolo a motore non immatricolato;
  • violazioni per cui è prevista la sanzione accessoria della sospensione della patente di guida quali, ad esempio, il superamento dei limiti di velocità oltre i 40 km orari, il sorpasso in prossimità o corrispondenza di un incrocio, il circolare contromano in curva o su strade a carregiate separate;
  • violazioni non incluse nel codice della strada, ma previste dalla legislazione complementare ad esso.

DA RICORDARE

  • Non è possibile applicare arrotondamenti
    Deve essere pagato l'importo esatto della sanzione ridotta, compresi i decimali di euro (non sono ammessi arrotondamenti). Chi sbaglia, perde il diritto all’agevolazione; dovrà quindi pagare la cifra intera della sanzione.
  • Dopo il pagamento non sono ammessi ricorsi
    Se la sanzione viene pagata (con o senza sconto), viene meno il diritto a presentare ricorso al Giudice di Pace o al Prefetto.

 


Normativa di riferimento:
Legge di conversione del Decreto del fare (Decreto Legge n. 69 del 21 giugno 2013). Si applicano le modifiche all’art. 202 del Codice della strada sul pagamento delle sanzioni stradali.

25/05/2017 - 01/06/2016

Polizia municipale home