DESTINAZIONE TURISTICA EMILIA

Stati generali della ricerca Piacenza

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali
This is SunRain Plone Theme
Tu sei qui: Home / temi / muoversi / Pums - Piano urbano della mobilità sostenibile

Piano urbano della mobilità sostenibile

Il PUMS è uno strumento di pianificazione strategica del settore dei trasporti per una nuova visione della mobilità più sostenibile. Chi fosse interessato può rispondere alle domande del questionario online fino al 21 dicembre.

News

Nelle giornate del 5, 11, 12 e 18 dicembre gli addetti comunali e gli operatori della ditta Trt, incaricata della redazione del Pums, in collaborazione con l'associazione Pendolari, saranno presenti nell’area antistante la stazione ferroviaria (Piazzale Marconi), con un punto di raccolta delle informazioni riguardanti i viaggiatori che utilizzano il treno regolarmente per motivi di studio o di lavoro.

Martedì 27 novembre, dalle 8 alle 10, inizieranno le attività di sondaggio con interviste a un campione di automobilisti (tra i quali anche conducenti di furgoni), a bordo strada, che servirà per avere un quadro conoscitivo aggiornato sul traffico e gli spostamenti relativi alla città.
Ai conducenti interpellati verrà richiesto di rispondere ad alcune brevi domande, per un tempo massimo previsto di circa tre minuti. A effettuare il sondaggio saranno gli incaricati della Società Trt (Trasporti e territorio) di Milano, con l’ausilio di personale dell’Unità operativa Mobilità del Comune.  Le rilevazioni saranno effettuate compatibilmente con le condizioni metereologiche e le postazioni di rilevamento saranno evidenziate con apposita segnaletica.



Il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS) è uno strumento di pianificazione strategica del settore dei trasporti previsto dalla normativa nazionale per le città con popolazione superiore ai 100 mila abitanti.
La Regione Emilia Romagna e la Città di Piacenza, tenuto conto delle criticità ambientali dei territori del bacino padano, assegnano un ruolo di rilievo ai PUMS come strumenti per promuovere una nuova visione della mobilità più sostenibile, attenta ai bisogni delle popolazioni e volta a rispondere alle esigenze delle attività economiche.

Dal punto di vista del metodo e dei riferimenti normativi, il PUMS di Piacenza richiama le linee  guida redatte in ambito europeo dal progetto Eltis, (2014) e gli indirizzi del Ministero Infrastrutture Trasporti indicati dal Decreto Ministeriale 4 agosto 2017.  
Seguendo tale approccio strategico e sostenibile, la mobilità verrà vista come un insieme armonizzato di azioni che si svilupperanno, coordinandosi,  con i piani urbanistici del territorio, per far fronte alle nuove esigenze di mobilità della città.

Il nuovo approccio alla pianificazione della mobilità urbana, segna un profondo cambiamento che si caratterizza per:

  • un approccio partecipativo che coinvolge la comunità locale (cittadini e i portatori di interesse) dalla condivisione del quadro di conoscenza del settore della mobilità e dei suoi impatti alla definizione degli indirizzi del Piano;
  • un impegno concreto per la sostenibilità del settore della mobilità in termini: economici, di equità sociale e qualità ambientale oltre che di sostenibilità interna al sistema stesso;
  • un approccio integrato di pianificazione che tiene conto delle politiche di settori diversi e dei livelli interistituzionali;
  • una visione chiara degli obiettivi del PUMS e della loro misurabilità;
  • una chiara rappresentazione dei costi del  trasporto e dei suoi benefici, tenendo conto dei più ampi costi e benefici sociali.

 

Il PUMS di Piacenza, che sarà portato a compimento nei prossimi mesi, promuoverà  azioni di breve-medio e lungo periodo tra loro coerenti e capaci di prefigurare un modello di mobilità per la città del prossimo decennio. Le azioni di breve periodo saranno ulteriormente dettagliate attraverso la redazione del Piano Urbano del Traffico (PUT), quale strumento di natura operativa.
Il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile, in coerenza con le istanze poste dalla Regione Emilia Romagna sarà accompagnato dalla procedura di valutazione Ambientale Strategica (VAS) a garanzia di un condivisione e valutazione delle scelte operate dal Piano con la comunità locale e dei decisori.

Da ultimo si sottolinea che il tema della partecipazione, richiamato tra i criteri fondativi del PUMS, sarà presente sia nella fase della costruzione del Piano attraverso gli strumenti di ascolto e condivisione che in quella di elaborazione finale. L’iter formale di adozione e approvazione del PUMS prevede infatti la pubblicazione della proposta di Piano e la facoltà da parte delle comunità locale (singoli cittadini, associazioni, operatori economici, ecc.) di avanzare osservazioni al documento presentato.  L’analisi delle osservazioni e le relative controdeduzioni permetterà alla città di disporre del documento finale di piano.

L’intero percorso,  che si è avviato ad ottobre 2018 è previsto giungere alla proposta di piano entro la primavera 2019, per poter poi avviare l’iter formale di adozione e approvazione secondo i tempi stabiliti dalla procedura di Valutazione Ambientale Strategica.

partecipa al sondaggio> partecipa all'indagine online sulla mobilità urbana

 

Il questionario rimarrà online fino a venerdì 21 dicembre.
E' possibile rispondere anche in formato cartaceo presso l'ufficio QuInfo di Piazza Cavalli.