DESTINAZIONE TURISTICA EMILIA

Tu sei qui: Home / temi / muoversi / muoversi in auto / ZTL - zona traffico limitato / pass ztl e pass speciali / ZTL - autorizzazioni per invalidi / ZTL - contrassegno europeo circolazione e sosta per invalidi e disabili

ZTL - contrassegno europeo circolazione e sosta per invalidi e disabili

agevola la mobilità delle persone con ridotta capacità di deambulazione e delle persone non vedenti. Per appuntamento al numero 0523/614350 (Ufficio Permessi - ZTL)



SOSTITUZIONE CONTRASSEGNO ARANCIO

La sostituzione del contrassegno arancio non più utilizzabile a partire dal 15 settembre 2015, è ancora possibile SU APPUNTAMENTO contattando l'Ufficio Permessi ZTL. I titolari del permesso saranno invitati a presentarsi personalmente con:
- Contrassegno (da riconsegnare)
- n. 2 fotografie formato tesera a colori
- documento d'identità in corso di validità.

Non è possibile procedere al rilascio del contrassegno per delega tranne nei casi espressamente previsti (v. paragrafo "Obbligo della firma")

 


 

CONTRASSEGNO EUROPEO DISABILI nuovo contrassegno europeo per parcheggio disabili.jpg

Dal 15 Settembre 2012 è entrato in vigore il "Contrassegno di parcheggio per disabili" adeguato alla raccomandazione del Consiglio dell'Unione Europea n° 98/376/CE del 4 giugno 1998.
Contemporaneamente è stato modificato il Codice della Strada per quanto riguarda le norme che regolano la circolazione e il parcheggio dei veicoli destinati all'utilizzo da parte di persone con mobilità ridotta o nulla.

Il testo del relativo Decreto Presidenziale (il D.P.R. n. 151 del 30 luglio 2012) è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n° 203 del 31 agosto 2012.

La novità principale riguarda il contrassegno unificato su fondo azzurro da esporre “Esclusivamente in Originale” sulla parte anteriore del veicolo.
Il contrassegno è, come prima, personale e non cedibile, non vincolato a un singolo veicolo e ha validità di cinque anni, a meno che non sia a tempo determinato in conseguenza di un'invalidità temporanea del richiedente.
Quando esposto, il contrassegno rende visibili solo gli estremi dell'autorizzazione, mentre i dati che identificano il titolare, riportati sul retro, non sono visibili dall'esterno dell'auto se non dietro esibizione in caso di controlli. 
La sostituzione del vecchio contrassegno con il nuovo modello dovrà avvenire entro tre anni dalla data di entrata in vigore del D.P.R 30.07.2012 n.151. 

CONTRASSEGNO DISABILI
Il contrassegno per disabili agevola la mobilità delle persone con ridotta capacità di deambulazione e delle persone non vedenti.
Il contrassegno consente ai disabili: circolare nelle corsie preferenziali riservate ai mezzi pubblici e ai taxi; circolare nelle aree pedonali, sempre che non sia stato disposto espresso divieto; circolare nelle zone a traffico limitato (ztl), sempre che non sia stato disposto espresso divieto; circolare nel caso di sospensione o limitazione della circolazione per motivi di sicurezza pubblica o inquinamento; sostare negli appositi spazi riservati ai veicoli delle persone disabili, tranne nelle aree di parcheggio "personalizzate"; sostare senza limitazioni di tempo nelle aree di parcheggio a tempo determinato; di sostare nei parcheggi a pagamento qualora gli stalli per la sosta delle persone invalide risultino già occupati o indisponibili gli stalli a loro riservati. 

Il contrassegno non consente la deroga ai divieti di sosta previsti negli artt. 157-158 e di altre disposizioni del codice della strada in cui sia prevsita la rimozione o il blocco dei veicoli e in casi in cui il veicolo rechi grave intralcio alla circolazione, ad esempio: 
- sosta su strada a senso unico senza spazio sufficiente al transito dei veicoli (almeno 3 metri); 
- sosta su passaggio o attraversamento pedonale; sosta in prossimità o corrispondenza dell'intersezione (a meno di 5 metri); 
- sosta in corrispondenza di dosso o curva; sosta in prossimità o corrispondenza di segnali stradali verticali o semaforici impedendone la vista; 
- sosta in corrispondenza dei segnali orizzontali di preselezione e lungo le corsie di canalizzazione; sosta allo sbocco dei passi carrabili; 
- sosta sul marciapiede; sosta in seconda fila o davanti ai cassonetti per i rifiuti urbani. 

Il contrassegno fondo azzurro è strettamente personale (utilizzabile quindi solo in presenza dell'intestatario), non è vincolato ad uno specifico veicolo e ha valore su tutto il territorio nazionale.
Il contrassegno deve essere esposto in originale in modo ben visibile sul parabrezza anteriore del veicolo al servizio del disabile. 

COME RICHIEDERE IL CONTRASSEGNO
L’interessato deve presentare domanda al Sindaco del Comune di Residenza, compilando e firmando il relativo modulo (disponibile a fondo pagina oppure ritirarlo, anche da persona delegata, presso l’Ufficio di Polizia Municipale.

Documentazione da allegare obbligatoriamente al modulo di domanda
Nel modello di domanda, oltre a dichiarare sotto al propria responsabilità i dati personali e gli estremi oggettivi che giustificano la richiesta, si deve allegare obbligatoriamente (sia per l’autorizzazione validità 5 anni che per quella a tempo determinato): 
1. Domanda nella quale si deve dichiarare sotto la propria responsabilità i dati personali e gli estremi oggettivi che giustificano la richiesta. 
2. Certificazione medica rilasciata dall’Ufficio di Medina Legale della A.S.L. di appartenenza, dalla quale risulta che nella visita medica è stato espressamente accertato che la persona per la quale viene richiesta l’autorizzazione ha capacità di deambulazione impedita o ridotta. 
3. N. 2 fotografie formato tessera a colori.


OBBLIGO DELLA FIRMA 
Il contrassegno per gli invalidi deve essere obbligatoriamente firmato dall’avente diritto (D.P.R. n. 151/2012) che deve presentarsi personalmente presso l'ufficio permessi ZTL di Piazza Cittadella. Non è possibile procedere al rilascio del contrassegno per delega.

Per i richiedenti impossibilitati a firmare la normativa stabilisce che un cittadino è nella condizione di "impossibilità alla firma" solo per motivi relativi ad impedimenti fisici o di analfabetismo (sono esclusi, quindi, i casi di incapacità di intendere e di volere, per i quali la sottoscrizione va fatta da chi esercita la patria potestà o la tutela). Nel caso sopra citato, quindi, la dichiarazione del cittadino è resa davanti all'Operatore di Sportello, il quale ha il compito di ricevere la dichiarazione stessa. 

VALIDITA'
validità massima di 5 anni. Alla scadenza o in caso di decesso il contrassegno deve essere restituito. 
In entrambi i casi la registrazione nelle liste dei controlli elettronici decade. In caso di rinnovo la restituzione dovrà avvenire contestualmente al ritiro del nuovo permesso. 

COME SI RINNOVA L'AUTORIZZAZIONE

Autorizzazione con Validità di anni 5:

Il rinnovo avviene con la presentazione della domanda nella quale si deve dichiarare sotto alla propria responsabilità i dati personali e gli estremi oggettivi che giustificano la richiesta allegando: 
1. Certificato medico del medico curante che confermi il persistere delle condizioni sanitarie che hanno dato luogo al rilascio. 
2. N. 2 fotografie formato tessera a colori. 

Autorizzazione temporanea:

Il rinnovo avviene con la presentazione della domanda nella quale si deve dichiarare sotto alla propria responsabilità i dati personali e gli estremi oggettivi che giustificano la richiesta allegando: 
1. Certificazione Medica rilasciata dall’Ufficio medico-legale dell’ A.S.L. di appartenenza che attesti che le condizioni della persona invalida danno diritto all’ulteriore rilascio.
2. N. 2 fotografie formato tessera a colori.

NORMATIVA DI RIFERIMENTO
- D.P.R. n. 151 del 30 luglio 2012 "Regolamento recante modifiche al D.P.R. 16 dicembre 1992 n. 495 concernente il regolamento di esecuzione e attuazione del Nuovo Codice della Strada, in materia di strutture, contrassegno e segnaletica per facilitare la mobilità delle persone invalide"
-  D.P.R. n. 495 del 16 dicembre 1992 "Regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo codice della strada"
- D.Lgs. n. 285, art. 118, del 30 aprile 1992 "Nuovo codice della strada" e successive modifiche e integrazioni

 

06/02/2019 - 06/02/2018

ZTL fino alle 19.00

Dopo il periodo di sperimentazione fino al 31 gennaio 2019 dell'orario ridotto, l'orario della ztl torna dalle 8.00 alle 19.00.

CHIUSURA UFFICIO PERMESSI ZTL

Sabato 19 Ottobre L'Ufficio Permessi  chiuderà alle ore 13.30 in concomitanza con il Raduno Alpini (chiusura strade Viale Risorgimento e Via Cavour alle ore 14.00).

Piazza Cittadella, 13

Telefono:  0523614350 - Fax: 0523614350
E-mail: ztlpiacenza@inservicesc.it.

 

Navigazione