DESTINAZIONE TURISTICA EMILIA

Tu sei qui: Home / temi / ambiente / cosa puoi fare per l'ambiente / raccolta differenziata / Nuovo servizio di raccolta rifiuti "porta a porta" all'interno del perimetro delle mura

Cresce la raccolta rifiuti "porta a porta"

Dal 21 ottobre il sistema di raccolta differenziata "porta a porta" dei rifiuti in centro storico si estende alla frazione organica.

Da lunedì 21 ottobre 2019 nel centro storico di Piacenza il sistema di raccolta differenziata “porta a porta” dei rifiuti si arricchisce della raccolta della frazione organica.
Il nuovo servizio, promosso da Amministrazione Comunale ed Iren, rappresenta un’ulteriore spinta verso una raccolta differenziata domiciliare sempre più capillare e coinvolgerà circa 7.500 abitanti in una zona dove è già attiva la raccolta domiciliare di carta, plastica-barattolame e rifiuto indifferenziato.

A partire da lunedì 23 settembre gli informatori di Iren (riconoscibili dalla pettorina gialla e dal tesserino aziendale) raggiungeranno le famiglie e le utenze commerciali per illustrare i dettagli del nuovo metodo di raccolta.
Nell'occasione verranno consegnati agli utenti i calendari con i giorni di raccolta, opuscoli informativi e un contenitore (familiare o condominiale) per la raccolta del rifiuto organico.


La dotazione del materiale è completamente gratuita e non sarà richiesto alcun tipo di pagamento, né in denaro contante né in altra forma; occorrerà unicamente la firma dei moduli di ritiro dei dépliant e dell'attrezzatura.

attenzione Il Comune di Piacenza, in collaborazione con Iren, ha programmato anche due incontri pubblici, avvalendosi della collaborazione di Iren, per illustrare in modo approfondito il nuovo servizio.
Questi gli appuntamenti in calendario:

  • martedì 17 settembre, dalle 18.00 alle 20.00, presso l’Auditorium Sant’Ilario in via Garibaldi 17;
  • mercoledì 18 settembre, dalle 21.00 alle 23.00, presso l’Oratorio Don Bosco, parrocchia San Savino, in via Alberoni n. 37.

Per informazioni:
Verrà inoltre istituto un Punto Ambiente, presso il mercato coperto di via Casali – piazza Cittadella, a cui rivolgersi a partire dal 14 ottobre al 2 Novembre, il lunedì , mercoledì, venerdì e sabato dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00;
E’ inoltre disponibile per ulteriori informazioni il Servizio di Customer Care Ambientale di Iren Ambiente, contattabile telefonando gratuitamente, anche da cellulare, al NUMERO VERDE 800 212607, dal lunedì al venerdì dalle ore 8,00 alle ore 17,00 e il sabato delle ore 8,00 alle ore 13,00 o scrivendo all'indirizzio di posta elettronica: ambiente.emilia@gruppoiren.it.

 

Dal 27 maggio 2019 il sistema di raccolta “porta a porta” dei rifiuti è stato esteso nella zona limitrofa allo Stradone Farnese, Viale Sant’Ambrogio, Viale Malta, Via Campagna e Via Borghetto dove era già stata attivata la raccolta differenziata di carta, plastica-barattolame e rifiuto indifferenziato. La trasformazione del servizio ha riguardato circa 12.500 abitanti.

Con questo intervento tutto il territorio del comune di Piacenza usufruirà della raccolta domiciliare dei rifiuti differenziati, come da indicazione del Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti, saranno pertanto dimessi i circa 1.000 cassonetti di rifiuti indifferenziati attualmente presenti nel territorio.


 

Altre iniziative


Per l’anno 2019 l’Amministrazione comunale prevede inoltre di introdurre la RACCOLTA MULTIMATERIALE STRADALE PLASTICA E BARATTOLAME nell’intero territorio comunale.
Il nuovo servizio prevede che la campana per la raccolta di plastica e la campana per la raccolta di lattine e barattolame siano sostituite da un'unica campana, per la raccolta mista di plastica e lattine.
Tutte le postazioni di raccolta differenziata saranno pertanto rinnovate, e saranno definitivamente composte da una (o più) campana per il vetro ed una (o più) campana per la plastica e le lattine. In tale modo la raccolta differenziata per i cittadini risulta più semplice, e sono ottimizzati anche i circuiti di raccolta cui viene dedicato un unico mezzo.
Questa trasformazione è in linea con quanto previsto nel Piano d’Ambito del Servizio Rifiuti.