DESTINAZIONE TURISTICA EMILIA

Lotta alla cimice asiatica con l'impiego della vespa samurai

A partire da metà giugno 2020 in gran parte del territorio regionale partirà il progetto di lotta biologica alla cimice asiatica, conl'impiego del suo antagonista naturale: Trissolcus japonicus, meglio noto come vespa samurai.

Dove verrà rilasciata

In 300 punti distribuiti lungo i corridoi ecologici della Regione(aree verdi, lungo fiume, boschetti, ecc.) verranno distribuiti 66000 insetti che andranno alla ricerca delle ovature di cimi-ce asiatica per deporvi le proprie.

Tutti i punti di introduzione saranno riconoscibili per la presenza di un cartello informativo che verrà tolto a fine agosto.

L'insetto utilizzato, la famosa “vespa samurai”, è una minuscola vespina che proviene dalle stesse zone da cui arriva la cimice asiatica ed è per l'uomo e per gli animali assolutamente innocua, comprese le api.

Nonostante venga comunemente chiamato vespa samurai, il Trissolcus japonicus si ciba di polline e nettare e, in quanto non punge e usa il suo ovopositore soltanto per depositare le proprie uova in quelle di cimice asiatica, parassitizzandole.

Contenuti correlati
La vespa samurai - volantino.pdf
Emergenza sanitaria Coronavirus

Modifiche all'operatività degli uffici e ad altre attività e scadenze a causa dell'emergenza sanitaria.
> maggiori informazioni