DESTINAZIONE TURISTICA EMILIA

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Stati generali della ricerca Piacenza

Ricerca veloce
Strumenti personali
This is SunRain Plone Theme
Tu sei qui: Home / Argomenti / Ambiente / Ceas - Infoambiente

Ceas - Infoambiente di Piacenza

Centro di educazione alla sostenibilità - multicentro aree urbane. Il Centro è parte attiva della Rete di educazione alla sostenibilità dell'Emilia Romagna, e si occupa di consulenze e approfondimenti sui temi riguardanti la sostenibilità attraverso la realizzazione di progetti e momenti di sensibilizzazione e informazione.

Infoambiente

centro di educazione alla sostenibilità - multicentro aree urbane
via Beverora, 57  (1° piano) Piacenza - telefono: 0523 492 171 - 0523 492 582 - fax: 0523/492171 -  email: infoambiente@comune.piacenza.itLogo RES Rete dell'educazione alla sostenibilità Emilia-Romagna

Orario: su appuntamento.

 

Il Centro di Educazione alla Sostenibilità Infoambiente è parte attiva della Res, Rete di educazione alla sostenibilità dell'Emilia Romagna, e si occupa di consulenze e approfondimenti sui temi riguardanti la Sostenibilità attraverso la realizzazione di progetti e momenti di sensibilizzazione e informazione.

La Sostenibilità è intesa come stile di vita eco-compatibile, modo di produrre possibile, tutela e rispetto dei diritti, soddisfazione delle esigenze attuali senza compromettere quelle future.Il CEAS Infoambiente realizza progetti interdisciplinari, aderisce alle campagne locali, regionali, nazionali e internazionali e collabora con altri soggetti (enti pubblici, associazioni, movimenti) che a vario titolo si occupano di Educazione Ambientale.

 

Il Centro si rivolge a tutti i cittadini e in particolare alle scuole, promuovendo laboratori, momenti di formazione, manifestazioni e iniziative tematiche, realizzando anche materiale didattico.Il Centro di Educazione alla Sostenibilità Infoambiente si occupa di consulenze e approfondimenti sui temi riguardanti la Sostenibilità attraverso la realizzazione di progetti e momenti di sensibilizzazione e informazione.

 


 

Progetti

 

  • Mobilità sostenibile casa - scuola
    - Pedibus
    - a scuola a piedi in sicurezza: un progetto educativo che coinvolge gli ambiti della Pedagogia, Sociologia, Salute, Educazione stradale, e della salvaguardia dell’Ambiente. (> scopri di più sul Pedibus)
    - Protocollo d'intesa per una mobilità attiva casa-scuola (2014)
    - Come raggiungerci a scuola
    : in città come Piacenza è facile raggiungere la propria meta a piedi o in bicicletta, in autobus oppure con il "car-pooling”; CEAS Infoambiente realizza mappe di mobilità sostenibile, in particolare per il raggiungimento delle scuole.
    - Raccogliamo Miglia Verdi : le classi partecipanti si impegnano per un mese intero a ridurre concretamente le emissioni di anidride carbonica attraverso quotidiane azioni di sostenibilità. Destinatari privilegiati di questo progetto decennale sono gli studenti delle scuole primarie, ma a ricaduta lo sono anche le loro famiglie. Ogni anno i risultati raggiunti dalle scuole piacentine, ovvero la diminuzione di emissioni climalteranti, sono presentati alla Conferenza ONU sul Clima come impegno attivo a rispettare i protocolli per la mitigazione dell’effetto serra e delle sue conseguenze climatiche.

  • Siamo nati per camminare

    Camminare quotidianamente, specialmente nei percorsi da casa a scuola, spesso brevi, non solo ha effetti sull’ambiente e sulla congestione delle città, ma è anche uno strumento per attivare la mente, coltivare uno spazio per conoscere gli altri ed esplorare con curiosità il territorio e le persone che lo abitano. Per questo il Comune di Piacenza aderisce al progetto educativo della Regione Emilia-Romagna “Siamo nati per camminare”, che ha l’obiettivo di promuovere la mobilità sostenibile e valorizzare esperienze concrete, come i pedibus e i bicibus, quali soluzioni alternative e virtuose in particolare sui percorsi casa-scuola.
    La campagna coinvolge le bambine e i bambini delle scuole primarie e i loro genitori, con la collaborazione di CEAS Infoambiente, istituti scolastici e azienda AUSL
    La campagna è promossa dalla Regione Emilia-Romagna con il coordinamento del Ceas Centro Antartide di Bologna.

  • Lotta alla zanzara tigre nelle scuole
    Nell’ambito dell’educazione alla salute, il CEAS Infoambiente propone e realizza nelle scuole piacentine il progetto della Regione Emilia Romagna Lotta alla zanzara tigre. La proposta è indirizzata alle scuole elementari e alle scuole secondarie di secondo grado. Affronta la biologia e il comportamento dei generi e delle specie di zanzara presenti in Italia, la loro pericolosità per la nostra salute e le pratiche comportamentali da attuare per contenerne e limitarne la diffusione. Per maggiori informazioni contattare direttamente gli operatori del CEAS Infoambiente. (> documenti)


Progetti conclusi


  • Progetto Aria pulita (2003 - 2017)
    Primo studio a Piacenza sulle problematiche respiratorie infantili in rapporto alla qualità dell’aria. Il progetto Aria Pulita nasce nel 2003 dalla collaborazione tra la Federazione Italiana Medici Pediatri  di Piacenza FIMP e il CEAS Infoambiente. Grazie alla partecipazione dei pediatri di città e provincia e dei genitori viene avviato a Piacenza il primo studio sulle problematiche respiratorie infantili in rapporto alla qualità dell’aria.
    Lo studio vuole aiutare i genitori a percepire il rapporto fra gli stili di vita e la salute dei propri figli.  (> documenti)


  • Passeggiamo per Piacenza (2017)
    Il progetto complessivo prevede la redazione di mappe ad hoc per ogni istituto primario e secondario della città, nonché per gli uffici pubblici del Comune di Piacenza e le sedi dell’Azienda Usl. Ogni tavola è corredata da uno scalimetro sovrapponibile: le mappe registrano i tempi di percorrenza a piedi verso mete di interesse culturale, sportivo o ricreativo, e , grazie allo scalimetro, possono calcolare sia una velocità a piedi di 5 km orari, sia la modalità bicicletta, con una velocità di 15 km orari. Studenti e insegnanti focalizzano l’attenzione, in ogni scuola, sulle distanze a partire dalla loro sede didattica. (> documenti)

  • Fortunato, un bambino ben curato (2013)
    Fortunato è una filastrocca inventata dal CEAS Infoambiente nata per sensibilizzare gli adulti e che vuole educare per vivere meglio facendo diventare i bambini portavoce del cambiamento per città più vivibili. Un progetto didattico tra più enti e soggetti che vogliono educare per vivere meglio, facendo diventare gli studenti i portavoce del cambiamento per città più vivibili. (> documenti)

  • Educazione all’energia sostenibile (2011)
    Al giorno d’oggi il nostro stile di vita è altamente energivoro. La maggior parte dell’energia che utilizziamo però in realtà viene sprecata, potrebbe essere risparmiata. Parlare di energia non vuol dire infatti riferirsi solo all’energia elettrica (da fonti esauribili e fonti alternative) ma anche ai trasporti (mobilità delle persone e delle merci, filiera corta, prodotti a km zero…), ai rifiuti (riutilizzo e riparazione dei beni, riduzione dei rifiuti, riciclaggio,…), all’impronta energetica dei beni (l'energia che e' stata usata per realizzarlo e quella che servirà per smaltirlo al termine della sua “vita”) ecc…
    Il progetto si basa su una ricognizione delle migliori buone pratiche realizzate (e sulla loro capacità di incidere su competenze e comportamenti) e sul rilievo dei fabbisogni diffusi e specifici di soggetti diversi quali enti locali, cittadini, aziende, mondo dell’istruzione, ecc. in materia di educazione e informazione, costruendo una mappatura dei soggetti e delle rispettive competenze, ruoli e disponibilità.

  • A come Acqua – Gocce di saggezza 2011
    Progetto didattico - Settimana Unesco di Educazione allo sviluppo sostenibile 2011.

  • Verso un'ecoscuola  (2009-2011)
    Progetto didattico sulla sostenibilità ambientale.
    “Verso un’ecoscuola” è il progetto racchiude nel suo complesso la Sostenibilità urbana, perché dall’Ecoscuola nasce la città sostenibile. Infatti la scuola è il principale luogo di formazione e di educazione, dove si trovano le conoscenze e gli strumenti di crescita culturale e sociale che permetteranno ai ragazzi di rapportarsi al mondo circostante.
    L’intento del progetto è di trasformare passo dopo passo gli istituti scolastici in esempi di sostenibilità nel quartiere in cui sorgono e per la cittadinanza intera. Progetto ideato e proposto dal CEAS Infoambiente.

  • La raccolta differenziata va a scuola (2006)
    Partendo da un’indagine preliminare per rilevare la diffusione e l’attuazione della raccolta differenziata nelle scuole cittadine, il progetto si proponeva di sensibilizzare gli utenti degli istituti sul problema e informarli sulle corrette modalità di smaltimento.

21/04/2021 - 30/12/2020

Emergenza sanitaria Coronavirus

Modifiche all'operatività degli uffici e ad altre attività e scadenze a causa dell'emergenza sanitaria.
> maggiori informazioni