DESTINAZIONE TURISTICA EMILIA

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Stati generali della ricerca Piacenza

Ricerca veloce
Strumenti personali
This is SunRain Plone Theme
Tu sei qui: Home / Spazio2 / attività e notizie da Spazio2 / SpazioDue Smart

SpazioDue Smart

Come ci siamo reinventati durante l'emergenza: Spazio2 diventa Smart e si ripensa con servizi a distanza

 

Le misure di contenimento rispetto alla diffusione del Covid-19 hanno reso impossibile proseguire le attività di Spazio2 così come erano state impostate e realizzate sino ad oggi. Allineandosi alle disposizioni governative e comunali, e coerentemente con quanto accaduto alle attività scolastiche, educative e ricreative, anche Spazio2 in questo periodo ha chiuso al pubblico il centro a partire da lunedì 9 marzo 2020.
Ma gli operatori non si sono fermati: si sono convinti che gli eventi drammatici e il periodo di stop forzato a causa dell’emergenza Coronavirus, infatti, avrebbero potuto trasformarsi nell’occasione da un lato per fare un bilancio di quanto realizzato in questo primo quinquennio di gestione e per coprogettarne il futuro, dall'altro per dedicare energie e tempo alla riprogettazione delle attività in corso, per permettere la continuità nell'erogazione del servizio e maturare al contempo un'esperienza professionale preziosa in ottica futura.
Per questo hanno raccolto la sfida e si sono ripensati, progettando, condividendo e realizzando nuove modalità per l’erogazione delle attività e di fruizione da parte dell’utenza dello spazio.
“Immagina Spazio2 tra 5 anni”: con questa suggestione, in vista del termine del primo quinquennio di gestione di fine aprile 2020, a inizio anno gli operatori avevano invitato tutti coloro che in questi anni in modo diverso hanno collaborato con Spazio2 a dare il proprio contributo in termini di proposte e suggerimenti, e a indicare cosa secondo loro ha funzionato o meno. Ne era uscita una giornata di confronto ricco e arricchente, una base per una futura co-progettazione: il 14 febbraio 2020, infatti, tutti i protagonisti passati e presenti delle attività del centro, si sono divisi in tavoli tematici, con la possibilità di passare da un tavolo all'altro e dare il proprio contributo a 360 gradi.
A questo contributo ora gli operatori vogliono aggiungere quello di tutti i giovani di Piacenza, invitati a dire la loro sul futuro dello spazio comunale con la compilazione di un brevissimo sondaggio, attivo fino al 30 aprile 2020 sui social e il sito, “Lo Spazio2 che vorrei”. Qui si chiede, a prescindere da chi sarà il prossimo gestore, cosa vorrebbero trovare e portare - con attenzione a suggerimenti e proposte -  nel centro comunale che a oggi conta la presenza di spazi e uffici per lavoro artigianale e di progettazione, locali attrezzati per eventi, una sala corsi e workshop, una sala prove per attività teatrali e sportive, orti urbani, uno sportello di orientamento lavorativo e di consulenza progettuale, oltre che operatori a disposizione dei giovani con idee e progetti. Il sondaggio “Lo Spazio2 che vorrei” è compilabile a questo link, o tramite il sito www.spazio2.piacenza.it, entro il 30 aprile.
Nel frattempo anche i servizi tradizionali di Spazio2 si sono reinventati con l’emergenza: dopo 26 seminari sul tema lavoro, 95 percorsi individuali e 23 eventi di orientamento lavorativo realizzati dal 2015 al 2020, lo sportello di orientamento lavorativo YoungUp si rinnova e mette a disposizione a distanza i suoi operatori specializzati. Per fissare un appuntamento telefonico o in videochiamata si può scrivere una mail a spazio2piacenza@gmail.com con il proprio nome, cognome e numero di telefono.
Anche le attività formative a seguito dell’emergenza sanitaria sono state sospese, dal 9 marzo: dal 2015 a oggi sono stati organizzati oltre 60 corsi e 20 workshop condotti da giovani professionisti che insegnano ad altri giovani che come loro vogliono trasformare una passione in lavoro. Ora quelli in svolgimento sono stati riproposti, dove possibile, in modalità online. E’ il caso ad esempio della parte teorica del Corso Base di Tecnico Audio Luci, condotto da Alberto Fontanella e Stefano Cremona, della prosecuzione dell’attività formativa EIPASS e dello svolgimento degli esami online per il conseguimento della patente informatica, del Corso di Fotografia Base di Digital Camera School.
Parallelamente all'esigenza di dare continuità alle attività di orientamento e di formazione, lo staff ha inoltre pensato di strutturare un vero e proprio sportello virtuale sui canali social di Spazio Due, per informare, sollecitare e intrattenere i giovani utenti dello spazio costretti, come tutti, alla quarantena in casa. “Pillole di” sono una serie di input, di suggerimenti e di consigli utili nell'ambito di diverse competenze professionali, ambiti lavorativi e campi di attività delle start-up giovanili, con l’aiuto dei giovani docenti e utilizzatori dello spazio: da come si realizza un orto urbano, a cosa significa lavorare come grafico, ai consigli per fotografare come un professionista, fino alle nozioni base di elettrotecnica, indispensabili per chi vuole diventare un buon tecnico audio e luci.
Sono infine tanti i progetti a cui Spazio2 ha datto da “quartier generale”: dal “No Neet Work in Progress”rivolto ai cosiddetti detti neet (Not in Education, Employment or Training), ovvero quei giovani che non sono impegnati ne' professionalmente ne' nella formazione, con conseguente difficoltà di ingresso nel mondo del lavoro, fino ai più recenti “Il Viaggio –YoungER card”, 23 giorni di viaggio nella nostra regione per documentare il volontariato fatto dai giovani, con 1900 km percorsi, 34 realtà visitate, 623 volontari incontrati e 50 volontari intervistati. In attesa della ripresa che tutti attendiamo invece i progetti “Il cibo che scelgo, il futuro che voglio”, in collaborazione con Fondazione Acra di Milano, un percorso formativo per giovani dai 18 ai 29 anni sul tema dell'orticoltura urbana, delle filiere locali e dell'attivismo agricolo, così come “Ideas for a Sustainable Community”, un percorso di accelerazione per idee ad alto impatto comunitario, economico e sociale che coinvolge il territorio della Val Nure, lanciato da Confcooperative Piacenza in collaborazione con Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza, istituzioni, associazioni, imprese e cittadini del territorio e “Sviluppo e Innovazione del Terzo Settore”, un progetto di scambio di buone prassi con nove realtà e spazi giovanili dell’Emilia-Romagna, Lombardia e province autonome di Trento e Bolzano.

Le misure di contenimento rispetto alla diffusione del Covid-19 hanno reso impossibile proseguire le attività di Spazio2 così come erano state impostate e realizzate sino ad oggi.

Allineandoci alle disposizioni governative e comunali, e coerentemente con quanto accaduto alle attività scolastiche, educative e ricreative, anche Spazio2 in questo periodo ha chiuso al pubblico, a partire da lunedì 9 marzo 2020. Ma noi operatori non ci siamo fermati e abbiamo progettato, condiviso e realizzato nuove modalità per l'erogazione delle attività e di fruizione da parte dell'utenza dello spazio.

“Immagina Spazio2 tra 5 anni”: con questa suggestione, in vista del termine del primo quinquennio di gestione di fine aprile 2020, a inizio anno avevamop invitato tutti coloro che in questi anni in modo diverso hanno collaborato con Spazio2 a dare il proprio contributo in termini di proposte e suggerimenti, e a indicare cosa secondo loro ha funzionato o meno. Ne era uscita una giornata di confronto ricco e arricchente, una base per una futura co-progettazione: il 14 febbraio 2020, infatti, tutti i protagonisti passati e presenti delle attività del centro, si sono divisi in tavoli tematici, con la possibilità di passare da un tavolo all'altro e dare il proprio contributo a 360 gradi.

A questo contributo ora vogliamo aggiungere quello di tutti i giovani di Piacenza, invitati a dire la loro sul futuro dello spazio comunale con la compilazione di un brevissimo sondaggio, attivo fino al 30 aprile 2020 a questo link, “Lo Spazio2 che vorrei”. Qui vi chiediamo a prescindere da chi sarà il prossimo gestore, cosa vorreste trovare e portare a Spazio2.

Nel frattempo anche i nostri servizi tradizionali di Spazio2 si sono reinventati con l’emergenza: dopo 26 seminari sul tema lavoro, 95 percorsi individuali e 23 eventi di orientamento lavorativo realizzati dal 2015 al 2020, lo sportello di orientamento lavorativo YoungUp si rinnova e mette a disposizione a distanza i suoi operatori specializzati. Per fissare un appuntamento telefonico o in videochiamata si può scrivere una mail a spazio2piacenza@gmail.com con il proprio nome, cognome e numero di telefono.

Anche le attività formative a seguito dell’emergenza sanitaria sono state sospese, dal 9 marzo: dal 2015 a oggi sono stati organizzati oltre 60 corsi e 20 workshop condotti da giovani professionisti che insegnano ad altri giovani che come loro vogliono trasformare una passione in lavoro. Ora quelli in svolgimento sono stati riproposti, dove possibile, in modalità online. E’ il caso ad esempio della parte teorica del Corso Base di Tecnico Audio Luci, condotto da Alberto Fontanella e Stefano Cremona, della prosecuzione dell’attività formativa EIPASS e dello svolgimento degli esami online per il conseguimento della patente informatica, del Corso di Fotografia Base di Digital Camera School.

Inoltre, abbiamo pensato di strutturare un vero e proprio sportello virtuale sui canali social di Spazio Due, per informarvi, sollecitarvi e intrattenervi durante la quarantena in casa. “Pillole di” sono una serie di input, di suggerimenti e di consigli utili nell'ambito di diverse competenze professionali, ambiti lavorativi e campi di attività delle start-up giovanili, con l’aiuto dei giovani docenti e utilizzatori dello spazio: da come si realizza un orto urbano, a cosa significa lavorare come grafico, ai consigli per fotografare come un professionista, fino alle nozioni base di elettrotecnica, indispensabili per chi vuole diventare un buon tecnico audio e luci.

In attesa della ripresa che tutti attendiamo invece i progetti “Il cibo che scelgo, il futuro che voglio”, in collaborazione con Fondazione Acra di Milano, un percorso formativo per giovani dai 18 ai 29 anni sul tema dell'orticoltura urbana, delle filiere locali e dell'attivismo agricolo, così come “Ideas for a Sustainable Community”, un percorso di accelerazione per idee ad alto impatto comunitario, economico e sociale che coinvolge il territorio della Val Nure, lanciato da Confcooperative Piacenza in collaborazione con Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza, istituzioni, associazioni, imprese e cittadini del territorio e “Sviluppo e Innovazione del Terzo Settore”, un progetto di scambio di buone prassi con nove realtà e spazi giovanili dell’Emilia-Romagna, Lombardia e province autonome di Trento e Bolzano.

 


homespazio2.png

pulsante spazio2labpulsante spazio2play
pulsante spazio2talkpulsante spazio2work

Sportelli
orari

da lunedì a venerdì
ore 15 - 19

e durante gli eventi

> orari sportelli

indirizzo e contatti

cartello-spazio2.png
via XXIV Maggio 51
29121 Piacenza
(mappa)

tel 0523.498751
spazio2piacenza@gmail.com

collegamenti

scopri Informagiovani!
al Quinfo di piazza Cavalli e online info su lavoro, formazione, servizio civile, tempo libero, cultura.



Questo sito è parte di  www.comune.piacenza.it