Salta al contenuto

Occupazione di Spazi e Aree Pubbliche - Canone patrimoniale

Come chiedere l'occupazione per banchetti raccolta firme, stand di associazioni, eventi, panchine davanti a bar e gelaterie, dehors, fioriere, passi carrai, dissuasori di sosta... (ex Cosap)

L'occupazione consiste nella disponibilità o l’utilizzo, anche di fatto, di suolo o di spazi pubblici, con conseguente sottrazione degli stessi all’uso generale della collettività.
L’atto amministrativo mediante il quale il Comune autorizza l’occupazione è la concessione.

Per suolo o spazio pubblico si intendono le aree ed i relativi spazi soprastanti e sottostanti, appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile del Comune, comprese le aree mercatali.  Sono equiparate al suolo pubblico le aree di proprietà privata sulle quali risulti regolarmente costituita, nei modi e termini di legge, una servitù di pubblico passaggio.

Vi sono diverse tipologie di occupazione:

Ai sensi dell'articolo 1, comma 816, della Legge n.160/2019, dal 1°gennaio 2021 il canone per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche (COSAP), l'imposta comunale sulla pubblicità e i diritti sulle pubbliche affissioni sono stati sostituiti dal Canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria.

Con delibera di Consiglio Comunale n.6 del 8/02/2021 è stato approvato il "Regolamento per l'applicazione del canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria e del canone mercatale" e con delibera di Giunta Comunale n.25 del 19/02/2021 sono state approvate le tariffe dei nuovi canoni, mantenendole invariate rispetto alle tariffe precedenti.

1. occupazione temporanea di breve durata (banchetti raccolta firme, stand di associazioni, eventi).

La richiesta va presentata almeno 7 giorni lavorativi antecedenti la data di occupazione.
In caso contrario, l'Ufficio non garantirà il rilascio della concessione per le date richieste.
La concessione temporanea comprende un gran numero di fattispecie, di seguito sono descritte le tipologie più frequenti.

  • Banchetti per iniziative politiche, al di fuori del periodo prestabilito per elezioni amministrative o politiche (nei 30 giorni precedenti le elezioni l'assegnazione degli spazi è gestita dalla UO Organi Istituzionali
  • Banchetti per iniziative sindacali
  • Banchetti per iniziative ricreative, sportive
  • Banchetti per iniziative celebrative, religiose
  • Banchetti per commercio ambulante itinerante non nelle competenze dal SUEAP (es. vendita di castagne e caldarroste, vin brulé, zucchero filato, …)
  • banchetti di Associazioni onlus

> consulta l'elenco delle aree definite per l'occupazione dei banchetti

  • Casette e stand di associazioni nel periodo natalizio (in Piazzetta Mercanti, ecc...)
  • banchi dei produttori agricoli (es. Portici di Palazzo Gotico e piazza Duomo)
  • tavoli e sedie, fioriere per inaugurazione di negozi, bar, ecc...
  • Giostre e spettacolo viaggiante (giochi gonfiabili tipo scivoli, giocolieri, clown, burattini) in occasione di eventi, fiere e mercati
  • Esposizioni o promozioni es. truck, auto d’epoca o moderne, mostre di quadri, ecc...
  • Palchi per manifestazioni
  • Occupazione di eventi vari: es. venerdì piacentini, Mercato del Forte, Mercatino Francese, mercato antiquariato (tipo Balon), riferitea un organizzatore collettivo (eventualmente fare riferimento alla Segreteria Assessorato Commercio)
  • striscioni pubblicitari sovrastanti il suolo (postazioni già predisposte: - C.so Vittorio Emanuele  - Via Colombo - Via Farnesiana - Via Taverna)
  • Riprese cinematografiche o televisive su suolo pubblico (solo se vi è occupazione di suolo pubblico con strutture mobili (automezzi ecc.)


2. Occupazione temporanea di lunga durata, continuativa e inferiore a un anno (panchine davanti a bar e gelaterie, arredi che restano per qualche mese)

La richiesta va presentata almeno 30 giorni prima dell'inizio dell'occupazione.
Occupazioni di suolo pubblico temporanee di lunga durata, continuative ma inferiori all’anno

  • Arredi esterni bar e ristoranti (dehors)
  • gazebo
  • Espositori (di frutta, di cartoline, di fiori, di merce di un negozio, con solo esposizione, la vendita resta all'interno del negozio)
  • Panchine di attesa per esercizi commerciali di vicinato (gelaterie, pizzerie, piadinerie da asporto...)


3. Occupazione permanente pluriennale da 1 a 5 anni (dehors di pubblici esercizi, parcheggi, pensiline, fioriere)

La richiesta va presentata almeno 30 giorni prima dell'inizio dell'occupazione.
Occupazioni permanenti, intese come pluriennali: da 1 anno e 1 giorno fino a un massimo di 5 anni.

  • Arredi esterni bar e ristoranti: tavolini sedie ombrelloni fioriere delimitazione trasparente a basso impatto visivo (dehors)
  • Pensiline e paline bus
  • Pensiline copri-carrelli supermercati
  • Fioriere davanti a negozi o pubblici esercizi
  • Pedana per ingresso negozi
  • distributori automatici di generi alimentari e non
  • Chioschi edicole
  • Espositori (di frutta, di cartoline, di fiori)
  • Giostrine a servizio dei giardini bimbi
  • Dissuasori
  • Distributori di carburante
  • Serbatoi sotterranei
  • Manufatti stabilmente collocati o infissi al suolo

I chioschi presenti in alcuni giardini sono di competenza del Patrimonio Immobiliare.

4. Passo carraio

La richiesta va presentata almeno 30 giorni prima dell'inizio dell'occupazione e l'occupazione ha durata indefinita.

5. Dissuasori di sosta

La richiesta va presentata almeno 30 giorni prima dell'inizio dell'occupazione e l'occupazione avrà durata massima di 5 anni.

Accedere al servizio

Come si fa

Devono essere presentate tramite > piattaforma online

oppure eccezionalmente tramite PEC a protocollo.generale@cert.comune.piacenza.it (anche da indirizzo mail normale), previa richiesta agli uffici della documentazione da inviare.

Dove rivolgersi

E' possibile telefonare o scrivere al punto di accoglienza per informazioni.Non è consentito l’accesso agli uffici se privi di appuntamento.

Tempi e scadenze

Maggio 2022
Al fine di aiutare i propri cittadini a fronteggiare la grave situazione economica generata dalla pandemia, dal conflitto tra Russia e Ucraina e dal rincaro delle bollette e dei costi delle materie prime, la Giunta Comunale ha deciso, per l'anno 2022, di differire le scadenze della seconda e terza rata di versamento del canone unico patrimoniale relativo alle occupazioni permanenti di suolo pubblico e del canone mercatale rispettivamente dal 31 maggio al 31 luglio 2022 e dal 31 agosto al 31 ottobre 2022, la quarta rata rimane fissa al 30 novembre. (>> v. delibera n. 139/2022)

Allegati

Ulteriori informazioni

Canone

La società ICA srl gestisce la riscossione del canone (Cosap) per conto del Comune di Piacenza e fornisce assistenza/informazioni ai contribuenti circa le modalità di pagamento del canone. > Tariffe del canone

Ultimo aggiornamento

13-06-2022 15:06

Questa pagina ti è stata utile?