Salta al contenuto

Slot Free ER

Cos'è e come ottenere la vetrofania con la quale i gestori di esercizi commerciali manifestano la volontà di non installare slot machine e/o VLT.

La vetrofania esprime la volontà dei gestori di esercizi commerciali di non installare slot machine e/o VLT (video Lottery Terminal) o altre apparecchiature simili o di dismettere quelle installate.
Il marchio ha quindi primariamente una valenza etica, in quanto testimonia che gli esercenti che lo espongono hanno aderito concretamente nella loro attività quotidiana alla campagna di sensibilizzazione contro la diffusione del gioco con vincita aleatoria in denaro, in particolare nelle sue manifestazioni compulsive e patologiche.

L'elenco completo degli esercenti che hanno ottenuto il rilascio del marchio viene pubblicato in fondo a questa pagina.

Accedere al servizio

Come si fa

Per ottenere la vetrofania occorre compilare la dichiarazione di adesione presente in fondo a questa pagina e inviarla all'Unità operativa Servizi educativi per l'infanzia, la scuola e la formazione del Comune di Piacenza in via Beverora 59 in una delle seguenti modalità:

  • consegna diretta all'Unità operativa Servizi educativi per l'infanzia, la scuola e la formazione o al Protocollo Generale, entrambi siti in via Beverora, 59 (in questo caso la sottoscrizione deve avvenire in presenza del dipendente addetto)
  • invio a mezzo PEC con sottoscrizione digitale
  • invio tramite fax o posta ordinaria, unitamente a copia del documento d'identità del richiedente.
Dove rivolgersi

Tempi e scadenze

Non ci sono scadenze per la presentazione della dichiarazione di adesione.

Modulistica

Ulteriori informazioni

Normativa di riferimento

  • legge regionale n° 5 del 4 luglio 2013 ("Norme per il contrasto, la prevenzione, la riduzione del rischio della dipendenza dal gioco d'azzardo patologico, nonchè delle problematiche e delle patologie correlate")
  • delibera dell'Assemblea Legislativa n° 154 dell'11 marzo 2014 ("Piano integrato per il contrasto, la prevenzione e la riduzione del rischio della dipendenza dal gioco patologico 2014‐2016, ai sensi dell'art. 2 della legge regionale 4 luglio 2013, n. 5. (Proposta della Giunta regionale in data 17 febbraio 2014, n. 183). (Prot. AL/2014/0010170 dell'11/03/2014)"
  • delibera dell'Assemblea legislativa n° 166 del 25 giugno 2014 ("Modifica al Piano integrato per il contrasto, la prevenzione e la riduzione del rischio della dipendenza dal gioco patologico ai sensi dell'art. 2 della legge regionale 4 luglio 2013, n. 5, approvato con delibera dell'Assemblea legislativa n. 154 dell'11 marzo 2014. (Proposta della Giunta regionale in data 26 maggio 2014, n. 744) (Prot. AL/2014/0025404 del 25/06/2014)".

Ultimo aggiornamento

01-08-2022 14:08

Questa pagina ti è stata utile?