Salta al contenuto

Insegne, vetrine, targhe: autorizzazione per interventi di arredo urbano

La richiesta di autorizzazione per collocare impianti pubblicitari, targhe, insegne, bacheche ecc si effettua online.

Argomenti
Imprese

Collocazione sulle strade o in vista di esse di qualsiasi mezzo pubblicitario (cartelli pubblicitari stradali*, installazione insegne pubblicitarie e bacheche, scritte adesive su vetro o di qualsiasi natura, targhe professionali di esercizio, ecc.) che vada a interessare in maniera fisica il territorio.

Gli impianti di pubblicità necessitano di autorizzazione amministrativa.

Accedere al servizio

Come si fa

MODALITA' DI RICHIESTA:
La richiesta si effettua online inviando il modulo di richiesta (con particolare riferimento a contatti telefonici del dichiarante e/o intermediario e indirizzi mail e/o pec) e il modulo di assolvimento dell'imposta di bollo da € 16,00

Canale digitale

> Effettua la richiesta online

Solo in caso di problemi nell'invio online, eccezionalmente la richiesta può effere inviata via PEC a protocollo.generale@cert.comune.piacenza.it (anche da indirizzo mail normale), previa richiesta agli uffici della documentazione da inviare.


Dove rivolgersi

Per qualsiasi informazione è possibile telefonare al numero 0523/492525 oppure inviare una email all'indirizzo info.entrate@comune.piacenza.it.

Non è consentito l’accesso agli uffici se privi di appuntamento.

Ulteriori informazioni

(*)
La collocazione di cartelli e mezzi pubblicitari all’interno dei centri abitati, lungo le strade o in vista di esse, deve essere specificamente richiesta al Comune che, in base all’ art. 23 del Nuovo Codice della Strada e al Regolamento per l'applicazione del canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria e del canone mercatale, autorizza l’esposizione.

E' vietato apporre volantini pubblicitari sui veicoli, sulla segnaletica stradale e sui pali dell’illuminazione pubblica.
Gli impianti pubblicitari devono essere posizionati a non meno di venti metri dalle intersezioni stradali e, in assenza di marciapiede, ad almeno tre metri dalla carreggiata o a 0,5 metri se posti parallelamente al senso di marcia, ed infine non possono essere installati ad una distanza inferiore a quaranta metri dagli altri cartelli o mezzi pubblicitari.

E’ vietato collocare l’impianto pubblicitario nelle aiuole spartitraffico, sui parapetti stradali, sulle barriere di sicurezza o su altri dispositivi laterali di protezione e segnalamento.

La posa di cartelli o altri mezzi pubblicitari, senza la prescritta autorizzazione o secondo modalità difformi dalle prescrizioni normative vigenti e dal provvedimento di autorizzazione, comporta l'applicazione di sanzioni amministrative, la rimozione dei manifesti abusivi con imputazione delle spese a carico dei soggetti responsabili della pubblicità, oltre che il pagamento del canone evaso.

Ultimo aggiornamento

18-08-2022 10:08

Questa pagina ti è stata utile?