DESTINAZIONE TURISTICA EMILIA

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Stati generali della ricerca Piacenza

Ricerca veloce
Strumenti personali
This is SunRain Plone Theme
Tu sei qui: Home / Servizi / Servizi - Anagrafe e stato civile / Nascita / Nascita: denuncia di nascita in caso di filiazione non riconosciuta

Nascita: denuncia di nascita in caso di filiazione non riconosciuta

Nel caso i genitori naturali non vogliano o non possano provvedere al riconoscimento del bambino, l'ostetrica o il Direttore Sanitario del centro di nascita, si presenta all'Ufficio di Stato Civile (su appuntamento, da fissare attraverso il Quic) entro 10 giorni dalla nascita munito di documento di riconoscimento e dell'attestazione di nascita (in originale) rilasciata dall'Ospedale.


Documentazione
Documento d'identità del dichiarante 
Attestazione di nascita rilasciata dall'ostetrica o dal medico che ha assistito al parto, ovvero constatazione di avvenuto parto

Modalità di richiesta
L'ostetrica o il Direttore Sanitario del Centro di nascita prende appuntamento con l'Ufficio di Stato Civile, quindi si presenta  entro 10 giorni dalla nascita, munito di documento di riconoscimento e dall'attestazione di nascita in originale rilasciata dall'Ospedale. Si procede alla stesura dell'atto di nascita del neonato che viene sottoscritto dal dichiarante e dall'Ufficiale di Stato Civile. Successivamente alla chiusura dell'atto di nascita, si provvede all'invio delle comunicazioni per le registrazioni anagrafiche del caso e per la segnalazione ai Servizi Sociali e al Giudice Tutelare per i provvedimenti relativi alla cura del neonato.

Atto Conclusivo
Il procedimento si conclude con la sottoscrizione della atto di nascita da parte del dichiarante e dell'ufficiale dello Stato Civile.

 

 

Normativa:

- Codice Civile Art. 250 e 254.

- D. P. R. n. 396 del 3.11.2000 - Artt. 28, 29, 30, 34 e 35

- Legge n. 218 del 31 .05. 1995 "Riforma del sistema italiano di diritto internazionale privato."

05/02/2021 - 12/07/2012