Salta al contenuto

Matrimonio: trascrizione di matrimonio contratto all'estero

Si distinguono due casi: matrimonio all'estero di cittadini italiani residenti a Piacenza (o iscritti AIRE) e di cittadini stranieri residenti in Italia, che riguarda la possibilità offerta dall'art. 19 del D.P.R. 396/2000 di trascrivere atti di matrimonio contratti all'estero da cittadini stranieri residenti nel Comune.

Accedere al servizio

Come si fa


Modalità
L'Ufficiale di Stato Civile, verificati i requisiti (traduzione, legalizzazione dell'atto da parte della competente Autorità diplomatica italiana all'estero , se necessaria, e non contrarietà all'ordine pubblico interno), predispone la trascrizione dell'atto la cui sottoscrizione da parte del richiedente avviene per appuntamento. Quindi predispone le proposte di annotazione a margine dell'atto di nascita e la comunicazione di variazione anagrafica. Nel caso di trascrizioni ex art. 19 D.P.R. 396/2000, di matrimoni contratti all'estero da cittadini stranieri residenti, le disposizioni vigenti consentono la sola riproduzione dell'atto a favore dell'interessato, ma non il rilascio di certificazione, né tantomeno eventuali annotazioni che dovessero pervenire  da Tribunali relative a separazioni personali, ma solo annotazioni di regime patrimoniale con atti notarili.

Documentazione
documento di riconoscimento del richiedente e del coniuge; atto di matrimonio in lingua originale con relativa traduzione; modulo

Costi e vincoli

Costi

marca da bollo da € 16,00

Modulistica

Ulteriori informazioni

Normativa: Codice Civile - art. 115; - D.P.R. 396/2000 - art. 16 - 18 - 19 ecc.; D.P.R. 445/2000

Ultimo aggiornamento

25-02-2022 09:02

Questa pagina ti è stata utile?