DESTINAZIONE TURISTICA EMILIA

Stati generali della ricerca Piacenza

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Ricerca veloce
Strumenti personali
This is SunRain Plone Theme
Tu sei qui: Home / ricercapiacenza / Notizie / Per avere Vita e Ragione c'é bisogno di tre Big Bang: non siamo figli del Caos

Per avere Vita e Ragione c'é bisogno di tre Big Bang: non siamo figli del Caos

Agli Stati generali, lectio magistralis di Antonino Zichichi, Professore Emerito di Fisica Superiore all’Università di Bologna, Presidente della “World Federation of Scientist”s CERN-Physics Department.

Il Primo Big Bang è quello che ha prodotto il passaggio dal vuoto all’Universo con Stelle e Galassie. Tutte cose fatte di materia inerte. La Scienza ha capito “quasi” tutto sulla materia non dotata di vita. Nel “quasi” c’è però il futuro della Scienza. Siamo arrivati a formulare in modo rigoroso l’esistenza del Supermondo.
Il Secondo Big Bang è quello che ha prodotto il passaggio dalla materia inerte alla materia dotata di vita. In termini semplici, il passaggio dalla pietra alla rondine. Ci sono nel mondo decine di Laboratori – alcuni segreti – che studiano questo problema: non usando pietre e rondini per via della loro estrema complessità, ma studiando qual è la quantità minima di pezzettini di materia inerte al fine di produrre la forma più semplice di cellula vivente. In termini specialistici a questo Secondo Big Bang si dà il nome di “Problem of Minimal Life” (problema della vita minima). Esistono centinaia di migliaia di forme di vita, vegetale e animale. Tra queste forme di materia vivente ce n’è solo una dotata di una speciale proprietà alla quale è stato dato il nome di “Ragione al massimo livello”.
Il Terzo Big Bang è quello che produce il passaggio dalla materia vivente dotata del livello minimo di Ragione, alla materia vivente dotata del massimo livello di Ragione. È grazie a questa speciale proprietà che la nostra forma di materia vivente è riuscita a realizzare tre grandi conquiste: il Linguaggio, la Logica e la Scienza. Se fossimo figli del Caos non potrebbero esistere i Tre Big Bang con le loro leggi e regolarità che ci permettono di passare dall’Universo a noi familiare all’Universo le cui unità non sono più il centimetro, il grammo e il secondo ma le tre quantità fondamentali per le quali è come se il Tempo non esistesse: la velocità della luce, la Costante di Planck e la carica gravitazionale.
Queste tre cose non invecchiano mai.