Salta al contenuto

Attivata la fase di attenzione per il rischio di incendi boschivi

Dal 1° giugno su tutto il territorio regionale prudenza nel bruciare stoppie e legnami.

Data:

30-05-2022

Attivata la fase di attenzione per il rischio di incendi boschivi

30 maggio 2022

Dal 1° giugno scatta la fase di attenzione corrispondente al CODICE COLORE GIALLO su tutto il territorio regionale, la cui validità è potenzialmente prevista fino al 15 settembre.

Si raccomanda di gestire con la massima cautela gli abbruciamenti di stoppie, legname e altri residui vegetali durante i lavori agricoli e forestali; non vanno effettuati abbruciamenti in presenza di vento, ed è consigliato di limitarsi alle prime ore della giornata.


Durante il predetto periodo le attività di abbruciamento di residui vegetali in prossimità di boschi, di castagneti da frutto, di tartufaie controllate e coltivate, di pioppeti, di impianti di arboricoltura da legno, di terreni saldi e di terreni saldi arbustati o cespugliati, o a distanza minore di 100 metri dai loro margini esterni, sono consentite in assenza di vento e solo in mattinata fino a che perdurano condizioni ottimali di umidità, i fuochi dovranno comunque essere spenti entro le ore 11.00.


I numeri da chiamare (la telefonata è gratuita) in caso di avvistamento di un incendio boschivo sono:

- 115 da chiamare in caso d’incendio (numero di soccorso del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco);

- 1515 per la segnalazione di illeciti e di comportamenti a rischio di incendio boschivo (numero di emergenza ambientale dell’Arma dei Carabinieri-specialità Forestale);

- 800841051 (numero verde regionale da utilizzare anche per il preavviso di accensione di fuochi o abbruciamenti controllati di materiale vegetale derivante da lavori agricoli e forestali).


>> leggi infomativa

A cura di

Questa pagina è gestita da

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

27-07-2022 10:07

Questa pagina ti è stata utile?