Salta al contenuto

Progetto Albi, alla Passerini Landi la presentazione dei lavori realizzati dagli alunni del Secondo circolo didattico

Data:

22-06-2022

Argomenti
Studente

Si è tenuto ieri, martedì 21 giugno, presso il cortile interno della biblioteca Passerini Landi, l’evento finale del progetto “Albi”, realizzato nell'anno scolastico 2021/22 dalle scuole del Secondo circolo didattico, vincitore di un bando comunale per la concessione di contributi alle istituzioni scolastiche relativi a proposte progettuali di carattere socio-educativo. A fare gli onori di casa l'assessore alle Politiche scolastiche ed educative mentre ad accompagnare gli alunni e le insegnanti delle undici classi delle quattro scuole primarie del Secondo circolo didattico coinvolte è stata la direttrice Giovanna Solari. La realizzazione del progetto Albi (acronimo di Accoglienza lettura benessere illustrazione) ha previsto lo svolgimento di due laboratori, uno di scrittura creativa guidato dalle docenti di alcune classi delle scuole primarie e uno di illustrazione, realizzato con la collaborazione degli illustratori Sergio Anelli, Donata Montanari, Matilde Tacchini e Marco Vaccari. Al termine del percorso ogni classe coinvolta ha realizzato un albo che illustra la storia prodotta dai bambini sul tema dell’inclusione.

“La lettura e l’illustrazione sono sempre state attività con precisi significati formativi e ludici – ha sottolineato la direttrice Giovanna Solari - che ottengono alto gradimento tra i bambini e che permettono di lavorare in modo inclusivo su aree quali la socialità, il linguaggio e la comunicazione orale e scritta stimolando la creatività e l'interdisciplinarità. All’interno dell’albo illustrato infatti la compresenza di testo e figura consente di superare le barriere linguistiche ed è uno strumento pedagogico attraverso il quale è possibile “guardare quando si legge””.

Per incrementare ulteriormente la capacità di lettura degli albi prodotti, due sono stati pubblicati in modalità Caa (Comunicazione alternativa aumentativa) e, con la collaborazione delle mediatrici linguistiche dell'associazione “Sentieri nel mondo” è stata possibile la traduzione e la lettura nelle lingue di origine degli alunni con background migratorio per garantire a tutti il piacere di un ascolto in “lingua madre”. Protagonisti delle storie pubblicate sono animaletti ed esseri non viventi che si confrontano sull’accettazione della diversità trovando il modo di stare insieme e dialogare tra loro. Il concetto di intercultura viene visto anche attraverso una raccolta di ricette provenienti da tutto il mondo e un lavoro sul nome di ciascun bambino della classe.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

22-06-2022 13:06

Questa pagina ti è stata utile?