DESTINAZIONE TURISTICA EMILIA

Stati generali della ricerca Piacenza

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali
This is SunRain Plone Theme
Tu sei qui: Home / notizie / L’Emilia in touch wall

L’Emilia in touch wall

Alla Stazione AV Mediopadana di Reggio Emilia il nuovo touch wall per andare idealmente alla scoperta di Destinazione Turistica Emilia e scoprire in maniera innovativa e coinvolgente le eccellenze del territorio.

Le stazioni sono luoghi in cui ci si incrocia, si fanno progetti, ci si lascia suggestionare da un’idea o da un’immagine improvvisa che passa davanti agli occhi. Sono luoghi in cui, inoltre, si aspetta. E mentre si aspetta, ci si guarda intorno per capire qualcosa di più del posto che ci circonda.
Non poteva esserci dunque miglior collocazione della Stazione AV Mediopadana di Reggio Emilia – l’unica in linea tra Milano e Bologna e con un traffico di oltre 2mila passeggeri al giorno – per il nuovo touch wall che, ideato con lo scopo di illustrare in maniera innovativa e coinvolgente le eccellenze a tutto campo di Destinazione Turistica Emilia, ha inaugurato mercoledì 23 gennaio 2019.
Hanno partecipato: Luca Vecchi, Sindaco Comune di Reggio Emilia, Natalia Maramotti, Presidente  Destinazione Turistica Emilia, Patrizia Barbieri, Sindaco Comune di Piacenza, Cristiano Casa, Assessore al turismo Comune di Parma, Giammaria Manghi, Sottosegretario alla Presidenza della Giunta - Regione Emilia-Romagna, Andrea Corsini, Assessore al Turismo - Regione Emilia-Romagna.
Sarà l’attrice  Laura Pazzaglia ad illustrare nei dettagli il funzionamento del touch wall. Spostarsi col dito sullo schermo diventa concettualmente l’inizio di un viaggio attraverso gli itinerari tematici di un territorio che vede le province di Parma, Reggio Emilia e Piacenza alleate nel nome dell’unicità e della valorizzazione di esperienze autentiche sul piano del gusto, della natura e della cultura.
Già sperimentata nello spazio dell’Emilia Romagna all’EXPO 2015 di Milano, la soluzione tecnologica e comunicativa sviluppata dall'agenzia Kaiti expansion si rivela come uno strumento di promozione e conoscenza perfetto per offrire un piccolo ma panoramico assaggio dell’enorme patrimonio di storia, arte, paesaggi, prodotti gastronomici, città, cittadine e borghi che caratterizza un’area vasta ed eterogenea ma allo stesso tempo complessivamente impregnata di una concezione della vita nel rispetto dei tempi lenti e degli sguardi ampi, capaci di concentrarsi su piccoli dettagli che significano sempre qualcosa.
Le modalità “esplorative” proposte dalla scelta grafica consentono di trasmettere proprio questa ricchezza territoriale unica, ricreata in maniera da solleticare la curiosità e favorire una percezione simile a quella di chi si ritrova a viaggiare fisicamente attraverso i luoghi contemplati nei percorsi suggeriti.
Il nuovo touch wall gestisce agevolmente i metadati consultabili attraverso un'interfaccia intuitiva e su un unico livello: l'immagine funge in pratica anche da indice per accedere a centinaia di punti di interesse e relative schede che forniscono informazioni sui monumenti, le città, i musei, gli elementi di valore culturale, artistico, paesaggistico, senza trascurare l'aspetto leggero e divertente dell'esperienza di fruizione, che si trasforma in un viaggio giocoso e fantastico. Il monitor consente una fruizione multi-touch così da essere utilizzato da più persone nel medesimo momento, in più lingue, accessibile anche a persone disabili, per offrire una navigazione virtuale alla scoperta di un territorio unico e straordinario.
Il touch wall è stato realizzato in collaborazione con il Comune di Reggio Emilia, grazie al finanziamento della Regione Emilia-Romagna del progetto speciale denominato "Informazioni turistiche relative al territorio della Destinazione Emilia"  ai sensi della legge regionale n. 4 del 2016".
L’installazione del touch wall all’interno della stazione Reggio Emilia AV Mediopadana è frutto di una convenzione fra Destinazione Turistica Emilia e Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane). Quest’ultima, in continuità con un’esperienza analoga nella stazione AV di Bologna, ha messo a disposizione i propri spazi per ospitare questo moderno e accattivante strumento interattivo di informazione e contribuire così alla diffusione della conoscenza delle ricchezze del territorio emiliano.