DESTINAZIONE TURISTICA EMILIA

Stati generali della ricerca Piacenza

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Ricerca veloce
Strumenti personali
This is SunRain Plone Theme
Tu sei qui: Home / notizie / Il PoGrande diventa riserva MaB Unesco

Il PoGrande diventa riserva MaB Unesco

Il tratto mediano del Po è stato dichiarato Riserva Man and Biosphere dall'organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura. Il riconoscimento è una straordinaria opportunità per lo sviluppo sostenibile del territorio.

E’ giunta il 19 giugno 2019 dalla sede dell’organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura di Parigi, dove era in corso la 31° sessione del Consiglio Internazionale di Coordinamento del Programma MaB, la notizia che il tratto mediano del Po è stato dichiarato Riserva Mab (Man and Biosphere) Unesco.

L’ambito riconoscimento ha premiato il progetto coordinato dall’Autorità di Bacino, che ha unito 85 amministrazioni locali rappresentative di tre regioni (Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto), riunite nell’area denominata PoGrande.
Il dossier presentato e premiato è un progetto condiviso a cui hanno collaborato enti, associazioni e università, oltre al Ministero dell’Ambiente e ai governi locali, che definisce, partendo dalle peculiarità del territorio e dagli aspetti di fruizione dello stesso nel suo rapporto con l’uomo, gli obiettivi di un suo sviluppo sostenibile.

“Da oggi – commenta l’assessore all’Ambiente del Comune di Piacenza, Paolo Mancioppi – i territori che fanno parte dell’area PoGrande, tra cui Piacenza e i comuni rivieraschi della nostra provincia, hanno uno strumento straordinario per migliorare il proprio ambiente e per valorizzarlo anche da un punto di vista turistico.
Abbiamo fortemente creduto in questa opportunità e lavorato in un’ottica di sistema, di area vasta, sottolineando le peculiarità di questo straordinario ambiente, le sue eccellenze paesaggistiche, agroalimentari e artistiche e le sue enormi potenzialità.
Questo importante lavoro di squadra, per cui ringrazio tutti coloro che si sono spesi con determinazione e lungimiranza, ha ottenuto oggi un significativo riconoscimento da parte dell’Unesco, ma è certo solo il primo passo per una strategia di
miglioramento complessivo dell’ambiente in cui viviamo; e in questo percorso Piacenza avrà senza dubbio un ruolo primario”.

Contenuti correlati
il fiume Po