DESTINAZIONE TURISTICA EMILIA

Stati generali della ricerca Piacenza

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali
This is SunRain Plone Theme
Tu sei qui: Home / notizie / archivio notizie / Quartiere Roma e zona stazione, nuova ordinanza per contrastare il degrado.

Quartiere Roma e zona stazione, nuova ordinanza per contrastare il degrado.

Prorogate al 24 ottobre le limitazioni su alcolici e orari di apertura dei locali. Salvaguardate le botteghe storiche.

L’obbligo di chiusura alle 21 per le attività commerciali e artigianali, alimentari e non – con facoltà di protrarre l’apertura serale sino alle 24 per gli esercizi autorizzati alla somministrazione di alimenti e bevande, oltre che per le botteghe storiche – resterà in vigore sino al 24 ottobre.

Lo stesso per il divieto di vendita per asporto e somministrazione di bevande in contenitori di vetro, nonché di alcolici in qualsiasi tipo di recipiente a partire dalle ore 12 e sino alle 7 del mattino successivo. Il provvedimento riguarda tutti gli esercenti con attività commerciale in sede fissa o su aree pubbliche, laboratori artigianali, esercizi di ristorazione, bar e caffetterie, circoli privati, discoteche e analoghi locali, nonché per i punti vendita con distributori automatici, nella fascia urbana che comprende:

piazzale Marconi, piazzale Roma, via Tibini, via Abbadia, via Abbondanza, via Alberoni, via Benedettine, via Bracciforti, via Capra, via Crescio, via dei Mille, via Giarelli, via Guastafredda, via La Primogenita, via Madoli, via Mignone, via Neve, via Pantalini, via Pozzo, via Prati, via Roma, via San Corrado Confalonieri, via Sansone, via Scalabrini, via Torricella, via Trebbiola, via Valmagini, viale Il Piacentino, viale Sant’Ambrogio (sino al civico 19) e vicolo San Paolo.

La violazione comporterà una sanzione di 500 euro. In caso di reiterazione, o di particolare gravità dei fatti contestati, potrà essere imposta la sospensione dell’attività.

Dal provvedimento è esclusa la somministrazione negli esercizi pubblici di bevande e alcolici al banco o al tavolo all’interno dei locali, nonché negli spazi esterni occupati in concessione, mentre resta sempre vietato – negli orari e nelle strade citate – il fenomeno del bivacco e il consumo di alcolici (in qualsiasi genere di contenitore) o di bevande in contenitori di vetro, come previsto dal Regolamento comunale di Polizia urbana.

Ordinanza 430 del 20 settembre 2018