Salta al contenuto

Piano Smart City

Il piano "Start City" sull'innovazione digitale del Comune di Piacenza, con l'obiettivo di semplificare il rapporto tra cittadini e Amministrazione.

Descrizione

Il Piano Smart City, presentato nell'ottobre 2019, dopo una fase di consultazione degli stakeholder cittadini, ha l’obiettivo di introdurre innovazioni che abbiano un impatto concreto sulla qualità di vita della comunità: dalla mobilità (ad esempio per ottimizzare i parcheggi) alla sicurezza, con l’implementazione dei sistemi di controllo; dai servizi sociali alle politiche per la tutela dell’ambiente.

I principali obiettivi

  • migliore rapporto tra cittadino e Pubblica Amministrazione
  • più facile utilizzo dei servizi online e presso gli sportelli
  • più efficace controllo e riduzione della spesa
  • ottimizzazione della mobilità e dei parcheggi, con particolare attenzione alle fasce più deboli della popolazione
  • miglior controllo dei parametri ambientali per l’adozione di politiche più efficaci
  • maggiore sicurezza e sorveglianza delle aree a rischio

Ambiti d’interesse e d’intervento

(1) Smart Government
  • Servizi Online: digitalizzati i procedimenti relativi a occupazione suolo pubblico, mezzi pubblicitari, passi carrai, Imu-Tasi e oltre 120 altri altre procedure comunali di varia natura
  • T-Certifico: possibilità di ottenere alcune tipologie di certificati presso le tabaccherie sul territorio;
  • App Piacenza: app che offre servizi informativi ai turisti in visita in città e di smart mobility ai cittadini (parcheggi intelligenti);
  • Laboratorio Aperto Piacenza: nuovo laboratorio aperto a tutti i cittadini, luogo d'incontro e di realizzazione di innovazioni digitali legate al trasporto, alla logistica ed alla mobilità sostenibile
  • SPID: rilascio delle credenziali agli sportelli e promozione all’utilizzo
  • Segnalazioni online: sistema che consente ai cittadini di segnalare situazioni di degrado urbano
  • Fibra ottica in 25 edifici scolastici di competenza comunale (oltre ad ulteriori 45 immobilicomunali), dotandoli di connessione a banda ultra larga (1Gb).


(2) Smart security
  • Rete di defibrillatori (DAE): sistema di monitoraggio di presenza ed efficienza dei dispositivi medici in fase di realizzazione
  • Telecamere di sorveglianza di parchi e giardini: 15 aree verdi candidate
  • Telecamere di sorveglianza su aree stradali: 14 aree cittadine e frazionali candidate;

(3) Smart mobility

  • Spazi di sosta riservati ai disabili: operativo il monitoraggio da remoto dell'occupazione di gran parte degli spazi di sosta per le persone disabili (non riservati) in centro città
  • Aree di sosta per carico/scarico merci: il piano ipotizza l'adozione di tecnologie per supportare le attività di monitoraggio e controllo
  • Aree di sosta a pagamento con parcometri: il piano ipotizza l’utilizzo di app per segnalare gli spazi di sosta disponibili
  • Colonnine di ricarica veicoli elettrici: in corso la procedura per la realizzazione di una rete di paline di ricarica a disposizione dei mezzi elettrici e ibridi plug-in
  • Monitoraggio parametri idrici ed elettrici nelle scuole comunali: in corso la sperimentazione di sensori di rilevazione dei consumi idrici ed elettrici
(4) Smart metering
  • Monitoraggio consumi idrici nelle aree verdi: individuate alcune grandi aree (Stadio Daturi, Parco della Galleana, Parco Montecucco) per la sperimentazione;
  • Monitoraggio temperatura in edifici comunali: in corso la sperimentazione di sensori di rilevazione parametri ambientali (umidità, temperatura, illuminazione) nelle scuole
  • Monitoraggio strutturale in edifici comunali: il piano ipotizza l'uso di sensori del comportamento delle strutture per garantire la sicurezza dei locali
  • Monitoraggio strutturale di manufatti stradali: il piano ipotizza l'uso di sensori dei manufatti di competenza comunale
  • Domotica in edifici comunali: il piano ipotizza di progettare gli interventi di ristrutturazione /recupero di alcuni immobili comunali prevedendo monitoraggio integrato degli impianti tecnologici, di sicurezza e sorveglianza e di comunicazione

Conclusioni

Attraverso il completamento dei numerosi progetti in corso e ancor più con l’avvio di quelli che si prospettano nel documento, si vuole pensare ad una città che nei prossimi anni attui quella trasformazione digitale non fine a sé stessa, ma che sia di concreto aiuto al cittadino ed all’impresa nell’affrontare sia il rapporto con la pubblica amministrazione sia alcuni aspetti della propria quotidianità.

Documenti

Ufficio responsabile

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

09-05-2022 16:05

Questa pagina ti è stata utile?