Salta al contenuto

BICIPLAN

Adottato con Deliberazione di Giunta Comunale n.151 del 12/05/2022

Descrizione

Il Comune di Piacenza ha avviato un percorso di revisione e aggiornamento dei propri strumenti di pianificazione del settore della mobilità allo scopo di rendere coerenti gli indirizzi e le politiche promosse in ambito urbano a seguito dei mutamenti dello scenario macro-economico in generale e del settore della mobilità in particolare imposti dalla pandemia da Sars-Cov-2, nonché alla necessità di confrontare le scelte operate a livello locale con l’intenso dibattito europeo e nazionale.

Il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS) è stato approvato a dicembre del 2020 e il Piano Urbano del Traffico (PUT) è in corso di adozione. 

Il Biciplan è uno strumento di pianificazione settoriale che ha per oggetto la mobilità ciclistica in ambito urbano e periurbano e si configura come strumento operativo di breve-medio periodo. 
Il Biciplan di Piacenza si sviluppa sulla base delle linee guida per il sistema Regionale della ciclabilità, “Interventi per la promozione e lo sviluppo del sistema regionale della ciclabilità” (L.r n.10/2017) nonché sulla base delle linee guida nazionali “Disposizioni per lo sviluppo della mobilità in bicicletta e la realizzazione della rete nazionale di percorribilità ciclistica” (L n.2/2018) e sui nuovi strumenti introdotti dai DL 34/2020 e DL 76/2020.

Il Biciplan di Piacenza promuove una visione ampiamente condivisa già dal PUMS, dove l’accessibilità, sicurezza e protezione ambientale sono fattori guida nella pianificazione-progettazione dello spazio pubblico e dell’accesso ai servizi di mobilità.

In accordo con il PUMS, il Biciplan assegna alla ciclabilità un ruolo primario nella mobilità urbana volto a soddisfare la domanda legata non solo al tempo libero ma anche (e soprattutto) agli spostamenti sistematici di studio e lavoro. Tale scelta trova una motivazione considerando aspetti favorevoli nell’ambito del Comune di Piacenza, cioè la presenza di una realtà urbana compatta, le condizioni orografiche favorevoli allo sviluppo di una ciclabilità diffusa, un clima favorevole (cfr. Città amica della bici 2019 - Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta).

In coerenza con le azioni sviluppate dalle politiche del PUMS, il Biciplan intende valorizzare tutte le esperienze che già esistono, a partire dal tessuto esistente e la progettualità in atto, interconnettendo la rete di livello sovraordinato (provinciale, regionale e nazionale), e identificando ulteriori tratti o percorsi di rilevanza. Speciale attenzione è messa nella sicurezza e la continuità della rete.

Tutti gli interventi proposti mirano a soddisfare gli obiettivi di sostenibilità trasportistica, sociale, ambientale ed economica. Gli interventi del Biciplan sono articolati in funzione dell’orizzonte temporale di realizzazione: breve (2024) medio (2027) e lungo periodo (2032). Il Biciplan definirà un programma finanziario triennale di attuazione.

Il Biciplan persegue l’individuazione di una rete integrata, il potenziamento dei servizi per la ciclabilità, la messa in sicurezza degli spostamenti, la moderazione diffusa della velocità, la riqualificazione dello spazio pubblico e il rafforzamento delle misure di regolazione del traffico veicolare.

Documenti

Area responsabile

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

08-06-2022 08:06

Questa pagina ti è stata utile?