Salta al contenuto

Reddito di Libertà

È un contributo destinato alle donne vittime di violenza, senza figli o con figli minori, seguite dai Centri antiviolenza e in carico ai Servizi Sociali.

Descrizione

Il Reddito di Libertà è finalizzato a sostenere il percorso di fuoriuscita dalla violenza, prioritariamente le spese per assicurare l'autonomia abitativa e la riacquisizione dell'autonomia personale nonchè il progetto scolastico e formativo dei figli minori ed è compatibile con altri strumenti di sostegno come ad esempio il Reddito di Cittadinanza.

A chi si rivolge

Destinatarie del contributo sono le donne in possesso dei seguenti requisiti:

  • residenza nel comune di Piacenza;
  • cittadinanza italiana o comunitaria oppure, in caso di cittadinanza di uno Stato extracomunitario, è necessario essere in possesso di regolare permesso di soggiorno oppure lo status di rifugiate politiche o lo status di protezione sussidiaria;
  • essere senza figli oppure con figli minori;
  • essere seguite dai Centri AntiViolenza riconosciuti dalle Regioni e dai Servizi Sociali.
Accedere al servizio

La domanda dev'essere presentata direttamente dalla donna interessata, in raccordo con la propria assistente sociale. È sempre possibile presentare domanda.

Cosa si ottiene

Il contributo è pari a 400 euro mensili. L’assegno viene erogato direttamente da Inps in un’unica soluzione per un massimo di 12 mensilità pari a 4.800 euro.

Ufficio responsabile

Area responsabile

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

04-10-2022 10:10

Questa pagina ti è stata utile?