Salta al contenuto

Long Term Care - Ricoveri in Strutture Residenziali

Il bando di Inps rivolto a persone ricoverate presso strutture residenziali, per il riconoscimento di contributi a copertura totale o parziale del costo del servizio

Descrizione

Il Bando Long Term Care è finalizzato al riconoscimento di n. 1257 contributi a carico della Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali e n. 18 contributi a carico della Gestione speciale di previdenza Gruppo Poste Italiane S.p.A.

A chi si rivolge
I titolari del diritto sono:

  • gli iscritti alla gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali in servizio o in quiescenza;
  • i dipendenti e i pensionati iscritti alla Gestione Fondo Ipost.

I beneficiari del contributo sono coloro che necessitano di cure di lungo periodo, già ricoverati (o che intendano ricoverarsi) presso strutture residenziali, purchè rientranti nelle seguenti categorie:

  • il titolare del diritto;
  • laddove i suddetti soggetti siano viventi, i loro coniugi, per i quali non sia intervenuta sentenza di separazione;
  • i parenti e affini di primo grado anche non conviventi;
  • i soggetti legati da unione civile e i conviventi ex legge n. 76 del 2016;
  • i fratelli o nelle sorelle del titolare, se questi ne è tutore o curatore;
  • l’altro genitore, ancorché non coniugato con il titolare del diritto, in caso di decesso di quest’ultimo o in caso di titolare del diritto privo della potestà genitoriale;
  • i minori orfani del titolare del diritto; sono equiparati ai figli, i giovani minori affidati al titolare in virtù di affidamento familiare o affidamento giudiziale disposto in via autoritativa con provvedimento del Tribunale per i minorenni o, infine, affidamento preadottivo disposto dal Giudice.

Come e quando fare domanda

È possibile inviare le richieste, muniti del PIN dispositivo, attraverso una delle seguenti modalità:

  • in via telematica;
  • contattattando il Contact Center dell'Inps;
  • presso i CAF

Il richiedente al momento della presentazione della domanda deve essere in possesso di una Dichiarazione Unica Sostitutiva (DSU) finalizzata all’acquisizione dell'attestazione Isee Sociosanitario oppure Isee Minorenni riferita al nucleo familiare in cui è presente il beneficiario. Le suddette attestazioni vengono acquisite direttamente dall’Istituto.

Per il principio di continuità della cura assistenziale, i precedenti soggetti beneficiari che non abbiano successivamente rinunciato al contributo e che presenteranno nuova domanda, saranno ammessi con priorità assoluta in graduatoria ordinati in base al grado di disabilità, a parità di grado di disabilità saranno ordinati in base al valore ISEE crescente

È stato possibile presentare le domande fino al 30 aprile.

Per saperne di più

Per maggiori informazioni è possibile consultare il bando scaricabile a fondo pagina e rivolgersi all'Assistente Sociale Miriam Corsi tel. 0523 492561.

Documenti

Ufficio responsabile

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

02-05-2022 11:05