Salta al contenuto

Bando affitto 2022

Bando per la concessione di contributi per il sostegno all'accesso alle abitazioni in locazione.

Bando Attivo
Argomenti
Sociale

Descrizione

A chi è rivolto

Il contributo è rivolto alle famiglie e alle persone in difficoltà nel pagamento delle spese d'affitto dell’abitazione in cui vivono.


Requisiti di accesso

I requisiti che devono necessariamente essere posseduti al momento della presentazione della domanda sono i seguenti:

Cittadinanza
> Cittadinanza italiana.
> Cittadinanza di uno Stato appartenente all’Unione europea.
> Cittadinanza di uno Stato non appartenente all’Unione europea per gli stranieri che siano muniti di permesso di soggiorno di durata di almeno 1 anno o permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo.

Valore ISEE e calo del reddito
> ISEE Ordinario oppure Corrente 2022 non superiore ad 17.154 euro (Graduatoria 1).
> ISEE Ordinario oppure Corrente 2022 non superiore a 35.000 euro e calo del reddito IRPEF 2022 superiore al 25% rispetto al reddito IRPEF 2021 (Graduatoria 2).
Il calo del reddito IRPEF deve essere comprovato:
A) mediante l’attestazione ISEE corrente emessa dall’INPS nell’anno 2022
oppure
B) tramite il confronto dei redditi complessivi ai fini IRPEF dei componenti il nucleo ISEE negli anni 2022 e 2021.

Locazione
> Titolarità di un contratto di locazione ad uso abitativo regolarmente registrato (con esclusione delle categorie catastali A/1, A/8, A/9).
> Titolarità di un contratto di assegnazione in godimento di un alloggio di proprietà di Cooperativa di abitazione con esclusione della clausola della proprietà differita
> Assegnazione di un alloggio di Edilizia Residenziale Pubblica - ERP (limitatamente alla Graduatoria 2).

Residenza, dimora, domicilio
Residenza, dimora o domicilio nell’alloggio oggetto del contratto di locazione.


Casi di esclusione e di incumulabilità

Tutte le seguenti condizioni sono causa di esclusione dal Contributo per l'affitto:

  • Avere ricevuto, nel 2022, la concessione di un contributo del Fondo regionale per l’Emergenza abitativa
  • Avere ricevuto, nel 2022, la concessione di un contributo del Fondo per la Morosità incolpevole
  • Avere ricevuto, nel 2022, la concessione di un contributo del Programma regionale per la Rinegoziazione dei contratti di locazione

Il contributo per l'affitto non è cumulabile con la quota destinata all'affitto del c.d. Reddito di cittadinanza.


Modalità di presentazione della domanda

La domanda potrà essere presentata dalle ore 12.00 del giorno 15 settembre 2022 alle ore 12.00 del giorno 21 ottobre 2022 in via telematica attraverso la piattaforma regionale on line raggiungibile al seguente link:
https://servizifederati.regione.emilia-romagna.it/BandoAffitti
È possibile accedere alla piattaforma esclusivamente con credenziali SPID/CNS/CID

La domanda può essere presentata da un componente maggiorenne del nucleo famigliare Isee, anche non intestatario del contratto di locazione, purchè residente, avente dimora o domicilio nell'alloggio oggetto del contratto di locazione.

I cittadini di uno Stato non appartenente all'Unione Europea dovranno far pervenire al Comune di Piacenza copia del permesso di soggiorno o della ricevuta di rinnovo dello stesso.


Ricevere assistenza nella presentazione della domanda

I cittadini in possesso dello SPID privi di PC e stampante potranno rivolgersi su appuntamento all'InformaSociale o all'InformaFamiglie & Bambini, per utilizzare in modo autonomo le postazioni self a disposizione nei suddetti uffici ed eventualmente ottenere assistenza nella procedura di presentazione della domanda.
Nel caso in cui non si si sia ancora in possesso dello SPID è possibile rivolgersi agli sportelli InformaSociale, InformaFamiglie & Bambini, e Quic per ottenere le credenziali e in alternativa ai Caf dei sindacati.
Per ottenere invece assistenza attraverso la compilazione effettuata da un operatore accreditato è necessario rivolgersi alle organizzazioni convenzionate con la Regione Emilia Romagna, nello specifico:
Caf Cisl via Pietro Cella 15/17;
Sicet/Cisl via Pietro Cella 11/A;
Sunia/Cgil via XXIV Maggio 18.


Graduatorie

Le domande ammesse saranno collocate in due distinte graduatorie.

  • Graduatoria 1: nuclei famigliari con ISEE compreso tra 0 e 17.154 euro.
  • Graduatoria 2: nuclei famigliari con ISEE compreso tra 0 e 35.000 euro con calo di reddito Irpef superiore al 25%.

Entità ed assegnazione del contributo

Il contributo corrisponde a una somma fissa pari a tre mensilità del canone di locazione e comunque a un importo massimo di 1.500 euro.
L’assegnazione del contributo avverrà fino a esaurimento dei fondi disponibili. La collocazione in graduatoria non comporterà automaticamente il diritto all’erogazione del contributo riconosciuto.
Il contributo è concesso al soggetto che ha presentato la domanda di contributo.
La liquidazione del contributo a favore del proprietario avviene in presenza di una delle seguenti condizioni:

  • In caso il soggetto si trovi in uno stato di morosità.
  • Se il beneficiario richiede la liquidazione al proprietario dell'abitazione.

Tutti i richiedenti dovranno fare pervenire al Comune di Piacenza l'apposito modulo scaricabile in fondo alla pagina opportunamente compilato e firmato dal proprietario stesso, unitamente a copia del suo documento d'identità.


Modalità d'invio della documentazione a corredo della domanda telematica

La documentazione relativa al permesso di soggiorno e alla liquidazione del contributo al proprietario dell'abitazione, dovrà essere inviata successivamente alla presentazione della domanda e comunque non oltre il 21 ottobre 2022 a bandoaffitto@comune.piacenza.it specificando nell'oggetto il nome di chi ha presentato la domanda.


Istruttoria delle domande e ricorsi

L’istruttoria delle domande avverrà dopo la chiusura del bando. Al termine dell'istruttoria si provvederà a pubblicare nell'apposita sezione del sito web del Comune l'elenco delle domande a qualsiasi titolo escluse con valore di notifica e in forma anonima attraverso l'ID domanda rilasciato in sede di presentazione della stessa. Gli interessati potranno presentare ricorso motivato al Comune di Piacenza entro il termine perentorio di 10 giorni consecutivi dalla pubblicazione del suddetto elenco sul sito, mediante una delle seguenti modalità:

  • raccomandata A/R indirizzata a Comune di Piacenza – Servizio Servizi Sociali – Via Taverna, 39 – 29121 Piacenza;
  • invio all'indirizzo pec (anche da mail ordinaria) protocollo.generale@cert.comune.piacenza.it;
  • consegna a mano presso l'InformaSociale o presso l'Ufficio Protocollo Generale del Comune di Piacenza – Viale Beverora, 57
Tipologia del bando
Bandi per contributi
Destinatari del bando

tutti

Ente erogatore
Regione Emilia-Romagna, Comune di Piacenza

Ufficio responsabile

Tempi e scadenze

21
ott/22
12:00 - Scadenza dei termini per partecipare al bando

Ulteriori informazioni

Per maggiori dettagli è possibile consultare il bando allegato in fondo alla pagina o contattare gli sportelli InformaSociale

Ultimo aggiornamento

14-09-2022 09:09

Questa pagina ti è stata utile?