DESTINAZIONE TURISTICA EMILIA

Stati generali della ricerca Piacenza

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali
This is SunRain Plone Theme
Tu sei qui: Home / Comune / trasparenza / pagamenti dell'amministrazione / Tesoreria comunale iban e pagamenti informatici

Tesoreria comunale iban e pagamenti informatici

Riscossione dei mandati di pagamento e versamenti, codice fiscale e partita IVA del Comune di Piacenza.

Il Comune ha assegnato (fino al 31 dicembre 2021) il servizio di tesoreria alla Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza spa-Cariparma Credit Agricole. Il servizio è esteso anche a tutte le filiali, anche al di fuori del Comune di Piacenza.



COME EFFETTUARE PAGAMENTI A FAVORE DEL COMUNE

(Codice fiscale e Partita IVA del Comune : 00229080338)

  • su conto corrente
quando si usaibantipo conto
tesoreria IT 18 J  06230 12601  000031286163 bancario
tesoreria
IT 05  I  07601 12600  000014559298 postale
Ici
IT 68 N 07601 12600  000010207298 postale
multe
IT 79 Q 07601 12600  000000288290 postale
IBAN della Banca d'Italia, riservato esclusivamente ai pagamenti
a favore del Comune effettuati da altre Amministrazioni pubbliche
IT 52 P 01000 03245 245300062378 Banca d'Italia
  • In contanti
    Effettuare il versamento presso la Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza spa , sede centrale o filiali
  • Con RID - MAV
    Possono essere utilizzate per i pagamenti relativi alle rette Asili Nido, Refezione Scolastica e Refezione Scuole Materne.
    Con il sistema di pagamento mav (pagamento Mediante AVviso) il debitore, una volta ricevuta la comunicazione cartacea dell'importo da pagare (avviso) si presenta presso qualsiasi sportello bancario per effettuarne il pagamento, senza pagare commissioni.
    Il sistema di pagamento RID (Rapporti Interbancari diretti) prevede invece la domiciliazione delle rette direttamente presso la propria banca senza costi aggiuntivi. La banca addebita l'importo da pagare sul c/c il giorno della scadenza. Per attivare tale servizio occorre presentarsi presso la propria banca e compilare l'apposito modulo di Autorizzazione RID indicando il Codice Ordinante riportato sul bollettino di pagamento (MAV).
  • Pagamenti online
  • Pagamenti con POS
    Alcuni uffici comunali sono dotati di POS per il pagamento tramite carta di credito e bancomat. Sono esclusi i circuiti American Express e Diners Club.
Dove sono i POS Cosa si può pagare
Quic-Sportello Polifunzionale
viale Beverora, 57
  • Carta d'Identità Elettronica (euro 25,42)
  • pagamento delle autorizzazioni al trasporto funebre
SUEAP-Ufficio Rilascio
via Scalabrini, 11 piano terra
  • diritti di segreteria edilizia (vedi approfondimento a fondo pagina)
Servizio Ambiente
viale Beverora, 57
  • Bollino Calore Pulito - riservato ai manutentori convenzionati

 


 

COME PAGA IL COMUNE

  • In contanti
    Il beneficiario può presentarsi alla Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza spa (sede centrale o filiali) per riscuotere la somma. Non ci sono commissioni o spese. E' necessario presentare il documento d'identità e il codice fiscale.
  • Accredito cu C/C bancario o postale
    Dal 1° gennaio 2008 è obbligatorio il codice IBAN per i bonifici bancari e postaliIl beneficiario riceve la somma sul c/c bancario o postale precedentemente comunicato per iscritto al Comune.
    - se il c/c è presso la Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza spa l'addebito non comporta il pagamento di commissioni;
    - se il c/c è presso altre banche o presso la posta, le commissioni bancarie sono a carico del beneficiario. Sono addebitate una sola volta se nello stesso  giorno vengono effettuati pagamenti con più mandati.
  • Assegno circolare
    Il beneficiario riceve, mediante lettera a.r. e con spese a suo carico, l'assegno circolare non trasferibile. La richiesta di questa modalità di pagamento deve essere precedentemente comunicata per iscritto al Comune.
  • Vaglia postale ordinario o telegrafico
    Il beneficiario riceve il vaglia al proprio indirizzo.  Le commissioni sono a carico del beneficiario e sono addebitate una sola volta se nello stesso  giorno vengono effettuati pagamenti con più mandati.


Condizioni di valuta e altre informazioni

Le condizioni di valuta previste dagli accordi interbancari, a favore dei beneficiari dei mandati, si applicano a decorrere dalla data di pagamento degli stessi, alla quale ovviamente precedono:
- i tempi impiegati dal Comune per l'emissione, la verifica, la firma e l'invio al Tesoriere;
- i tempi del Tesoriere (ricezione, riscontro o pagamento);
- i tempi per eventuali modifiche di dati non corretti e/o incompleti.
Eventuali ulteriori giorni di valuta applicati oltre a quanto sopra riportato, sono a beneficio della banca corrispondente ed alla stessa riconducibili.

E' facoltà del creditore modificare, tramite comunicazione scritta al Comune, la modalità di pagamento richiesta in precedenza, prima dell'emissione del mandato.
Tutti i pagamenti disposti con mandato devono essere eseguiti dal Tesoriere entro il 31 dicembre dell'anno di emissione; si invitano pertanto i beneficiari di somme riscuotibili per contanti a presentarsi presso gli sportelli del Tesoriere entro tale data.


16/03/2018 - 27/07/2017