DESTINAZIONE TURISTICA EMILIA

Tu sei qui: Home / Comune / stampa / comunicati / Si avvicina il termine per il saldo Imu/Tasi. Procedure semplici e veloci, on line, con lo Sportello del Contribuente

Si avvicina il termine per il saldo Imu/Tasi. Procedure semplici e veloci, on line, con lo Sportello del Contribuente

Ufficio Stampa del Comune di Piacenza - 26 novembre 2019

In vista del pagamento, entro il 16 dicembre, del saldo Imu/Tasi, si ricorda che, dalla sezione “Servizi on-line Imu/Tasi” del sito www.comune.piacenza.it è possibile accedere allo Sportello del Contribuente: un ufficio virtuale aperto ventiquattr’ore su ventiquattro, in tutti i giorni dell’anno, grazie al quale il cittadino, una volta entrato nella propria area riservata con le credenziali Spid, può fruire di una serie di servizi in ambito tributario.

Dallo sportello telematico è infatti possibile consultare la propria posizione immobiliare e i versamenti Imu/Tasi effettuati, nonché calcolare le imposte in autoliquidazione a partire dalla propria posizione patrimoniale – così come risulta nelle banche dati comunali – con possibilità di modificarla. Si può inoltre stampare il modello F24 o pagare on line le imposte con la carta di credito, ma anche compilare e trasmettere via web (con protocollazione automatica) le dichiarazioni e le autocertificazioni Imu/Tasi, per beneficiare delle agevolazioni previste dalla normativa statale e comunale. E’ possibile, infine, comunicare con gli uffici del Servizio Entrate attraverso un sistema di messaggistica.

Lo sportello del contribuente – rivolto non soltanto ai cittadini e alle imprese, ma anche ai Centri di Assistenza Fiscale – non sostituisce i canali tradizionali, ma costituisce un’alternativa veloce e sicura.

Per avvalersene, è sufficiente collegarsi al sito istituzionale www.comune.piacenza.it con le proprie credenziali Spid, sistema pubblico di identità digitale che permette – con username e password univoci – di accedere a una molteplicità di servizi on line, sia sul sito web comunale, sia sui portali di altri enti: dall’Inps all’Agenzia delle Entrate, sino al Fascicolo Sanitario Elettronico.

Chi non fosse ancora in possesso delle credenziali Spid potrà comunque effettuare il calcolo dei tributi Imu/Tasi da versare attraverso un sistema di calcolo guidato, che consente di conoscere l’importo da pagare e di stampare il modello F24, inserendo i dati dei propri immobili e applicando le aliquote stabilite dal Comune.