DESTINAZIONE TURISTICA EMILIA

Tu sei qui: Home / Comune / stampa / comunicati / Papamarenghi: “1193 gli utenti che hanno usufruito del servizio alla Passerini Landi nei primi quaranta giorni di apertura serale ”

Papamarenghi: “1193 gli utenti che hanno usufruito del servizio alla Passerini Landi nei primi quaranta giorni di apertura serale ”

Ufficio Stampa Comune di Piacenza - Comunicati stampa - 4 dicembre 2019

L'orario di apertura serale della Biblioteca Passerini Landi, che dal 30 settembre scorso ha permesso ai lettori di accedere ai servizi e alle aule studio del piano terra fino alle 21 anziché fino alle 19, nei primi quaranta giorni di apertura ha registrato un successo oltre ogni più ottimistica aspettativa. A comunicarlo è l’assessore alla Cultura, Jonathan Papamarenghi: “Ben 1193 utenti – spiega – hanno potuto usufruire di questo servizio non solo per la consultazione, ma anche per il prestito dei libri da portare al proprio domicilio. Sono stati infatti 495 i prestiti erogati dalle 19 alle 21 in questi primi giorni. La novità per ora è stata introdotta in via sperimentale fino a fine anno, ed il riscontro è tale da motivarne l'introduzione in forma permanente, soprattutto perché l’Amministrazione comunale intende andare incontro alle richieste dell’utenza rendendo sempre più dinamica ed aperta la nostra città”. Gli accessi complessivi alla Passerini durante l’anno raggiungono picchi di oltre mille ingressi al giorno. Aggiunge l’assessore: “Sono 150 mila i prestiti librari del polo bibliotecario cittadino a cui si aggiungono anche i 12 mila download annui”.
“Con l’ampliamento dell’orario - sottolinea Papamarenghi - abbiamo voluto soddisfare una richiesta che da tempo veniva avanzata dagli utenti: la sperimentazione è andata proprio in questa direzione. Inoltre durante l'anno l’impegno dell'Amministrazione è stato indirizzato a recuperare oltre trenta postazioni in più. La nostra è una città sempre più universitaria ed un servizio di questo tipo serve a rispondere anche alle necessità degli studenti che però sono stati affiancati, in queste sere di apertura straordinaria, da utenza di tutti i tipi”.