DESTINAZIONE TURISTICA EMILIA

Stati generali della ricerca Piacenza

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali
This is SunRain Plone Theme
Tu sei qui: Home / Comune / stampa / comunicati / Identificati gli imbrattatori del monumento a Romagnosi, quattro minorenni residenti a Piacenza

Identificati gli imbrattatori del monumento a Romagnosi, quattro minorenni residenti a Piacenza

Ufficio Stampa del Comune di Piacenza - 11 gennaio 2019

Sono stati tutti identificati i writers che il 31 ottobre scorso, durante i festeggiamenti per la notte di Halloween, hanno gravemente imbrattato la statua del Romagnosi e numerosi edifici, pubblici e privati, in centro storico: si tratta di quattro minorenni, residenti a Piacenza, che di fronte all’evidenza delle immagini hanno ammesso i fatti loro attribuiti. Per tutti è scattata la denuncia alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni, oltre all’obbligo, per le famiglie, di risarcire i danni causati al patrimonio pubblico e privato deturpato dai ragazzi.

La Polizia Locale, che da subito si era attivata per la ricerca dei responsabili, è giunta all’individuazione dei giovani dopo una complessa attività di indagine, supportata anche dalle numerose segnalazioni pervenute dai cittadini e dalle registrazioni dei sistemi di videosorveglianza attivi in alcuni esercizi commerciali della zona.

“All’indomani di questo inqualificabile episodio – commenta l’assessore alla Sicurezza Luca Zandonella – avevamo promesso massimo impegno nell’individuazione dei colpevoli. Ci siamo riusciti grazie all’ottimo lavoro svolto dalla Polizia Locale, con la collaborazione preziosa dei cittadini che hanno fornito la loro testimonianza e dei commercianti che hanno messo a disposizione le immagini delle proprie telecamere. A tutti vorrei esprimere la riconoscenza dell’Amministrazione comunale – prosegue l’assessore – per una sinergia che ha dato esito positivo e ci permette, oggi, di rivolgere un messaggio chiaro a chi compie atti di vandalismo, sentendosi erroneamente in diritto di non rispettare le regole: chi danneggia i beni altrui o il patrimonio pubblico deve sempre assumersi le proprie responsabilità e rispondere delle conseguenze, anche nei confronti della collettività”.