DESTINAZIONE TURISTICA EMILIA

Stati generali della ricerca Piacenza 2018

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali
This is SunRain Plone Theme
Tu sei qui: Home / Comune / stampa / comunicati / “Crescono piante in biblioteca”, sabato 13 ottobre Open Day alla Passerini Landi

“Crescono piante in biblioteca”, sabato 13 ottobre Open Day alla Passerini Landi

Ufficio Stampa del Comune di Piacenza - 11 ottobre 2018

In occasione dell’Open Day delle istituzioni culturali, promosso dalla Regione Emilia Romagna e dall'Istituto dei Beni Culturali, anche la biblioteca Passerini Landi organizza, per la giornata di sabato 13 ottobre, una serie di iniziative volte alla valorizzazione del patrimonio documentale della biblioteca. Alle 11, presso il salone monumentale, si terrà “Crescono piante in biblioteca”, presentazione di due antiche e pregevoli raccolte conservate presso il Fondo Antico della Biblioteca, alla presenza di Massimo Baucia, Daniela Morsia ed Elisabetta Rausa curatori dell’esposizione.

La prima è una siloteca di fine Settecento, raccolta sistematica costituita da venticinque campionature di particolare pregio estetico e scientifico di legni utilizzati per l’identificazione botanica, lo studio tecnologico dei materiali e la valorizzazione delle caratteristiche delle specie. La collezione piacentina appartiene a una particolare tipologia di siloteca diffusa nell'Europa centro settentrionale a partire dal XVIII secolo col nome di holzbuch (in tedesco significa libri di legno). Si tratta di strutture a forma di libro realizzate usando materiali di particolari specie arboree. Ogni holzbuch, dotato di copertina-scatola in legno delle dimensioni di un libro, contiene foglie, fiori, semi, muschi e licheni che crescono sul tronco della pianta, il cui nome latino è riportato sul dorso. Lo scopo degli holzbuch non era solamente estetico, ma anche didattico (erano infatti utilizzati come ausilio per l’educazione forestale e presso i nascenti musei di storia naturale).

La seconda è la collezione di disegni architettonici raccolti dall'architetto Antonio Tomba (1766-1836), nipote dell'architetto sarmatese Lotario Tomba (1749-1823), autore del Teatro Municipale e della facciata del palazzo del Governatore in piazza Cavalli. Alcuni disegni riguardano i progetti piacentini di Tomba (la Cappella del Rosario e la facciata di San Dalmazio), altri gli originali di Giacomo Quarenghi (1744-1817) raffiguranti il teatro posto all'interno del palazzo dell'Ermitage di San Pietroburgo, mentre un ultimo disegno rappresenta la pianta della chiesa di San Pietro a Roma di Carlo Maderno (1556-1629), datata 30 maggio 1613.

Alle 15.30, con ritrovo presso l'area di ingresso della biblioteca, è prevista una visita guidata al palazzo di San Pietro che ospita la biblioteca, mentre alle 17, presso il salone monumentale, si terrà la presentazione del volume “Errando verso”, prima raccolta di liriche del poeta piacentino Oscar Croci, frutto di esperienze legate ai suoi viaggi a piedi attraverso il Cammino di Santiago e ai paesaggi rurali delle colline piacentine, dove è nato e cresciuto, che scandiscono le stagioni della sua anima. Le illustrazioni sono a cura dell'artista milanese Sergio Bavagnoli. Il libro verrà presentato da Giusy Cafari Panico.

 

Gli organi di informazione sono vivamente invitati a partecipare.